menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sequestrata l'agenzia immobiliare del capo della Banda della Magliana

I finanzieri del comando provinciale di Roma e i carabinieri del R.O.S. hanno eseguito due sequestri di prevenzione emessi dal presidente del Tribunale di Roma. Nel riminese sigilli alla "C Immobiliare Srl" ritenuta riconducibile a Ernesto Diotallevi

I finanzieri del comando provinciale di Roma e i carabinieri del R.O.S. hanno eseguito due sequestri di prevenzione emessi dal presidente del Tribunale di Roma su richiesta della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di Ernesto Diotallevi, storico capo della Banda della Magliana, della moglie Carolina Lucarini, dei figli Mario e Leonardo e dei prestanome individuati. Il provvedimento fa seguito a quello eseguito il 12 novembre scorso. Nella seconda fase sono stati sequestrati: il restante 50% del capitale sociale della C Immobiliare S.r.l., con sede a Rimini ed esercente l'attività di compravendita di beni immobili nonché l'intero capitale sociale e patrimonio aziendale della Lampedusa S.r.l., con sede a Fiumicino, esercente l'attività di costruzione di navi ed imbarcazioni e 1 autovettura; 27 beni mobili, quadri e mobilia d'antiquariato, di notevole valore storico ed artistico come quadri di Giacomo Balla, Mario Schifano e Sante Monachesi del valore complessivo di circa un milione di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento