rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Bollette da capogiro: "Sulla pagina Ubriachi di gas siamo 5mila iscritti pronti a lasciare Sgr"

La riminese Mirella Guzzo: "Domani incontriamo con la delegazione i gestori del servizio, ma vogliamo far vedere che esistiamo e chi può aspetterà fuori dal centro congressi"

"In cinque giorni siamo arrivati a cinquemila iscritti e tutti nelle stesse condizioni, con bollette del gas da capogiro. Se Sgr non ci verrà incontro cambiaremo gestore". La riminese Mirella Guzzo è l'amministratore della pagina facebook Ubriachi di gas e, insieme a una delegazione, formata fra gli altri dall'avvocatessa Olga Rossi, venerdì 8 marzo incontrerà i gestori del servizio al Centro congressi Sgr. "L'appuntamento è alle 15: "Saremo in sei a entrare, ma tutti gli utenti sono invitati a partecipare con tranquillità sotto l'edificio. Dobbiamo far vedere che esistiamo anche fisicamente e non solo nel mondo virtuale. Siamo definiti numero cliente, ma siamo persone vere".
Cosa chiedete a Sgr?
"Per prima cosa chiarezza, vogliamo capire le cifre astronomiche. Abbiamo dei commercialisti che stanno visionando le bollette e non è tutto così chiaro. Vogliamo un trattamento più umano, una famiglia non può pagare più di mille euro per il gas, non gli rimangono in tasca neanche più i soldi per mangiare".
E quindi?
"Chiediamo, se possibile, che sulle bollette venga fatto un ricalcolo. C'è anche la questione dell'Iva che è da capire, non dovrebbe superare il 10%, ma non è così, arriva anche al 22%. Esiste però una sentenza della suprema Corte a carico dell'Enel e ci facciamo forte di quella".
Se non cambiano le cose avete annunciato un cambio di gestore.
"Esatto. Noi non vogliamo fare un gioco-forza chiediamo solo un trattamento equo. Siamo migliaia e se in blocco cambiamo gestore di sicuro avrà un peso, l'unione fa la forza, ed è vero. Potremmo chiedere ad altri un prezzo bloccato per un lungo periodo da definire".
Ubriachi di gas è diventato un vero e proprio caso.

"Non me lo aspettavo, ma il problema è sulla pelle di tutti e mi rendo conto adesso che non poteva che accadere questo. La pagina rimarrà aperta, anche per altre emergenze come questa".
La battaglia adesso si combatte tutta sul filo di gas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollette da capogiro: "Sulla pagina Ubriachi di gas siamo 5mila iscritti pronti a lasciare Sgr"

RiminiToday è in caricamento