Sicurezza in mare e controlli fiscali sulle imbarcazioni con il Roan della Finanza

In pattugliamento sulla costa della Romagna con l'elicottero e le motovedette delle Fiamme Gialle

“Volpe”, l’elicottero NH500 del Reparto Operativo AeroNavale della Guardia di Finanza di Rimini, è pronto al decollo. Come tutti i giorni, la sua missione è controllare il tratto di Adriatico lungo la costa da Gabicce alle valli di Comacchio per garantire la sicurezza e le operazioni di polizia supportato, in mare, dalle motovedette delle Fiamme Gialle. Il pattugliamento di oggi prevede di arrivare fino a Ravenna dove, al largo, stanno operando le imbarcazioni della Guardia di Finanza che controllano i natanti. Dall’alto, l’elicottero si occupa di individuare i possibili target per poi, scendendo di quota, accertarsi sul nome dell’imbarcazione e riferire alla centrale operativa il numero di matricola. Da terra viene riferito se sia il caso di procedere a un controllo più accurato e vengono allertate anche le motovedette coi finanzieri che si occuperanno di fermare il natante.

In volo con l'elicottero del ROAN | IL VIDEO

Questa volta tocca a un motoscafo e, in sinergia con le motovedette, vengono fornite dall’elicottero le coordinate per raggiungerlo. Mentre, dall’alto, l’NH500 sorveglia la situazione in mare i Finanzieri procedono con le segnalazioni per far fermare il motoscafo con due persone a bordo. Come in un controllo di polizia, una volta “abbordato” il natante i militari delle Fiamme Gialle lo ispezionano e identificano chi si trova nello scafo e se, questo, ha tutte le carte in regola per la navigazione e le dotazioni di sicurezza. Accertata la regolarità, da “Volpe” vengono individuati nuovi target, barche a vela e pescherecci, i cui dati vengono passati alla sala operativa e, da qui, alle motovedette in mare che provvedono ai controlli. Nel caso delle unità da pesca oltre, agli accertamenti sulle imbarcazioni, vengono eseguite le verifiche anche sul personale per accertare la regolarità delle assunzioni e che non si tratti di lavoratori “in nero”.

Durante il sorvolo del litorale, inoltre, vengono ispezionate a vista tutte le attività che insistono su terreno demaniale. Nello specifico, i militari delle Fiamme Gialle controllano eventuali difformità in materia di abusi, anche edilizi, per poi passare le informazioni a terra con il personale della Guardia di Finanza che si occuperà di verificare le segnalazioni e, nel caso, procedere con le informative all’autorità giudiziaria.

===> Segue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Dpcm 3 dicembre: feste di Natale solo tra conviventi, viaggia solo chi deve rientrare nella residenza

Torna su
RiminiToday è in caricamento