Smog, dal primo ottobre torna il blocco del traffico

Dal 1° di ottobre ripartiranno i provvedimenti di limitazione alla circolazione all'interno dell'area urbana a mare della Strada Statale 16, con le deroghe e le modalità di funzionamento previste lo scorso anno

Dal primo ottobre partiranno le misure previste dal nuovo accordo Regionale sulla qualità dell’aria sottoscritto in Regione il 26 luglio scorso. "Credo però che sia necessario un cambio totale puntando alla riduzione delle auto e a un cambio degli stili di vita e di mobilità urbana", commenta l’assessore alle Politiche ambientali Sara Visintin dopo l’approvazione della delibera in Giunta.

"Per questo abbiamo intrapreso un confronto ampio con associazioni ambientaliste, associazioni di categoria e organizzazioni sindacali per individuare misure efficaci ed in grado di integrare sul piano locale l’accordo. Saremo vigili rispetto agli esiti delle azioni proposte. Con i precedenti accordi – ha proseguito la Visintin - il livello di qualità dell’aria degli ultimi dieci anni è migliorato, anche attraverso misure come il blocco del traffico, i contributi per le trasformazioni delle auto a metano, i progetti per il bike sharing, eccetera. Tuttavia i dati dell’anno precedente e quelli dell’anno in corso hanno dimostrato i limiti dell’accordo in essere e avrebbero richiesto uno sforzo maggiore per il miglioramento dei livelli di qualità dell’aria tenendo conto delle diversità territoriali e delle condizioni economico strutturali di ciascun territorio.”

Dal 1° di ottobre ripartiranno i provvedimenti di limitazione alla circolazione all'interno dell'area urbana a mare della Strada Statale 16, con le deroghe e le modalità di funzionamento previste lo scorso anno, ma in aggiunta ci saranno le nuove misure previste dall’accordo. Il blocco del giovedì inizierà dal 1° di ottobre per essere poi sospeso il 30 novembre e riprendere dal 7 gennaio al 31 marzo 2013. Per lo stesso periodo del blocco del giovedì sono previsti inoltre ulteriori blocchi della circolazione ogni prima domenica del mese.

Sono state inoltre introdotte, al fine di fare fronte alle situazioni più critiche, alcune misure emergenziali, che scatteranno in caso di superamento del valore limite giornaliero per il PM10 per 7 giorni consecutivi, quali, ulteriori limitazioni alla circolazione, riduzione di 1 °C della temperatura negli ambienti riscaldati, divieto di utilizzo di biomasse nei caminetti aperti e potenziamento dei controlli. Il blocco del giovedì verrà sospeso in caso in cui per 7 giorni consecutivi nessuna centralina a livello regionale sforerà il livello limite dei PM10.

“Stiamo già lavorando – ha detto poi l’assessore alle Politiche ambientali - a proposte progettuali concrete finalizzate ad intaccare il tema della qualità dell’aria in modo efficace e concreto prevedendo anche strumenti di misurazione puntuale dei livelli di PM10 per monitorare l’efficacia delle azioni adottate. Per questo abbiamo avviato un confronto con associazioni ambientaliste, di categoria e le organizzazioni sindacali oltre che l’assessorato alla pubblica istruzione e alla mobilità. Questo ci porterà a definire un piano per la qualità dell’aria che tenga conto anche degli interventi già avviati per la revisione del traffico cittadino, per innescare un cambi culturale in tema di mobilità urbana, di proseguire con il bollino calore pulito e con interventi in campo energetico per la riduzione delle emissioni e l’amministrazione sta già procedendo nella messa a punto di diagnosi energetiche proprie oltre che quelle dei privati per la redazione del proprio piano per le energie sostenibili. Questo piano vedrà nei prossimi mesi il coinvolgimento di diversi attori e stakeholder per condividere azioni e programmi.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento