Cronaca Viale Luigi Settembrini

Sorpresa a rubare in ospedale, la paziente la rincorre con la flebo

La vittima si è accorta di una presenza estranea nella propria stanza e ha dato l'allarme facendo accorrere sanitari e agenti della polizia di Stato

Si è conclusa con un paio di manette la carriera della "ladra delle corsie" che, nella giornata di lunedì, è stata arrestata dagli agenti della polizia di Stato dopo aver messo a segno l'ennesimo furto. Ad essere bloccata è stata una ragazza marocchina di 26 anni, già nota alle forze dell'ordine per reati simili, che si era introdotta in una camera del reparto Infettivi dell'Infermi di Rimini. La paziente, che in quel momento si trovava in bagno, appena uscita dalla toilette si è accorta della presenza estranea che stava rovistando nell'armadio e, dopo aver urlato facendo scappare la ladra, nonostante fosse attaccata alla flebo l'ha inseguita nel corridoio.

In quel momento, nella corsia, c'erano sia i parenti della degente che i sanitari i quali sono riusciti a bloccare la 26enne e a dare l'allarme alla polizia di Stato. Nel reparto sono accorsi gli agenti delle Volanti che hanno arrestato la nordafricana per poi portarla in Questura. Dopo una notte in camera di sicurezza, la ladra è stata processata per direttissima martedì mattina. Il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, ha rilasciato la nordafricana imponendole l'obbligo di dimora a Reggio Emilia fino alla prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa a rubare in ospedale, la paziente la rincorre con la flebo
RiminiToday è in caricamento