menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sporcizia e cibi senza etichette: chiusi due kebab

Nel corso dell'operazione, effettuata anche nel pomeriggio dello scorso 16 agosto, sono state elevate contravvenzioni per un importo di 13mila euro.

Saracinesche abbassate per i due negozi di kebab di Piazzale Cesare Battisti e in via dei Mille. I Carabinieri della Motovedetta CC N510 e della stazione di Rimini via Destra del Porto, al termine di una serie di controlli effettuati insieme al personale dell'Ausl, hanno fatto chiudere i due punti vendita dopo aver riscontrato gravi carenze igienico sanitarie. In particolare gli esercenti, pachistani e bengalesi, non avevano rispettato l’etichettatura dei cibi e la loro tracciabilità.

I prodotti erano stati messi in commercio senza la data di scadenza o già scaduti. Inoltre nei frigo cera commistione di varie tipologie di vivande e la preparazione di prodotti freschi veniva effettiata in condizioni non sicure per la corretta conservazione dei preparati. I due esercizi hanno ricevuto quindi la notifica del “Provvedimento di sospensione temporanea di attività di lavorazione alimenti ai sensi art 54 del Regolamento Comunitario 88/2004, con intimazione ad eseguire urgenti lavori di adeguamento”.

Potranno riaprire solo dopo aver eliminato le carenze evidenziate durante i controlli e cioè quando gli ambienti e le lavorazioni dei cibi avverranno in condizioni aderenti ai principi ed alle regolare stabilite in materia di sicurezza alimentare in relazione alla citata normativa comunitaria e nazionale. Nel corso dell'operazione, effettuata anche nel pomeriggio dello scorso 16 agosto, sono state elevate contravvenzioni per un importo di 13mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento