Maltrattava l'ex compagna e il figlio minorenne. Divieto di avvicinamento per padre violento

Il provvedimento è scattato per un 45enne riminese che, tra il 2012 e i primi mesi di quest'anno, ha reso la vita impossibile alle sue vittime picchiandole e minacciandole, tra le altre cose, di incendiare loro la casa

Nella giornata di giovedì il personale della squadra Mobile di Rimini ha notificato a un 45enne il divieto di avvicinamento all'ex compagna e al figlio dopo che, per oltre un anno, l'uomo ha reso la vita impossibile ai due picchiandoli e minacciandoli di morte. Il riminese, tra il 2012 e i primi mesi del 2013 quando la sua vittima ha trovato il coraggio di denunciarlo, non perdeva occasione per maltrattare l'ex compagna dalla quale aveva avuto un figlio e, anche il minorenne, è finito nel mirino delle vessazioni del padre. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti della polizia, il 45enne avrebbe in varie occasioni colpito la donna, anche al volto, minacciandola di incendiare la casa e gettarla dalla finestra con il figlio. Sulla base delle prove presentate dagli investigatori, il Tribunale di Rimini ha emesso l'ordinanza di misura cautelare per la quale, all'uomo, è stato imposto il divieto di avvicinamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Coronavirus, nuovo decreto fino al 5 marzo: divieto di ricevere più di due persone in casa

Torna su
RiminiToday è in caricamento