rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca

Il nuovo lungomare di Rimini si colora di arcobaleno per il Summer Pride

Il presidente di Arcigay Rimini Marco Tonti: "Siamo in 15mila, Mancano ancora tanti diritti ma noi abbiamo ancora tantissima energia"

E' partito alle 18.30 il corteo del Summer Pride di Rimini che, dopo 2 anni di stop dovuti alla pandemia, è tornato sul rinnovato lungomare della città per ribadire i diritti del popolo Lgbt. In prima fila esponenti politici come la presidente dell’Assemblea legislativa Emma Petitti (Pd) che commenta l’interruzione dell’iter del ddl Zan: “Noi lo difendiamo”, dice. “Alla ripresa, dopo il 25 settembre, sarà una delle priorità della nostra agenda politica”, afferma facendo riferimento alla prossima legislatura. Accanto a lei la vicesindaca di Rimini, Chiara Bellini: “Questa è la nuova Rimini che proprio qualche giorno fa in Consiglio comunale ha votato a favore di un ordine del giorno che dichiara Rimini Città libera per le persone Lgbt. Se amare chi vogliamo è un diritto, rispettare chi amano gli altri è un dovere”. “Mancano ancora tanti diritti ma noi abbiamo ancora tantissima energia”, dichiara il presidente di Arcigay Rimini Marco Tonti. Lo scopo del Pride è “combattere con la nostra arma più potente, ovvero la felicità, il colore dei pride”, aggiunge. “Non permetteremo mai a questo paese di andare indietro sui diritti, si può andare solo avanti. Forza Rimini, siamo in 15 mila”.

Il corteo del Summer Pride di Rimini 2022

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo lungomare di Rimini si colora di arcobaleno per il Summer Pride

RiminiToday è in caricamento