menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il luogo dell'aggressione

Il luogo dell'aggressione

Discute con quattro stranieri: colpito alla nuca con una bottiglia

Un riminese di 48 anni si trova ricoverato all'ospedale Infermi di Rimini dopo esser stato aggredito alle prime luci dell'alba di martedì da quattro magrebini in un bar di Bellariva

Ancora un sanguinoso episodio di cronaca a Rimini. Un riminese di 48 anni, P.A. le sue iniziali, si trova ricoverato all'ospedale Infermi di Rimini dopo esser stato aggredito alle prime luci dell'alba di martedì da quattro magrebini in un bar di Bellariva. Gli extracomunitari, secondo una prima ricostruzione dei fatti effettuata dai Carabinieri, hanno colpito alle spalle il malcapitato, che ha riportato ferite da taglio alla nuca. Quindi sono dileguati, facendo perdere le loro tracce.

L'uomo avrebbe incontrato i magrebini che una ventina di giorni fa aveva visto infastidire il pizzaiolo di un ristorante della zona. Quest'ultimo sarebbe il dipendente del ristorante le cui mura sono di proprietà della famiglia del riminese. Il 48enne, che di mestiere fa il tatuatore in casa, transitando davanti ad un bar, ha riconosciuto i magrebini che erano seduti ad un tavolino a bere un caffè. L'uomo li ha salutati e si è intrattenuto con loro a bere una birra.

L'episodio sembrava essere finito con un chiarimento tra le parti, ma quando il 48enne è uscito dal bar, dopo aver imboccato la strada della sua abitazione, è stato circondato dai quattro magrebini. Il tatuatore si è girato ed è stato colpito in pochissimi secondi da alcuni cocci di vetro in testa. Nonostante fosse ferito, il 48enne ha cercato di rincorrere i suoi aggressori che però si sono allontanati di corsa verso la spiaggia.

La vittima, trasportata presso l’ospedale di Rimini, è stata medicata per alcune ferite lacero contuse al volto, alla regione laterale - cervicale sinistra e retro auricolare sinistra. La prognosi è di 15 giorni.

Le indagini, ancora in corso, per le ricerche dei 4 magrebini, sono state immediatamente avviate anche attraverso la testimonianza di alcuni testimoni e delle telecamere del sistema cittadino di video sorveglianza.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento