Ricostruzione Teatro Galli, il Tar boccia il ricorso di Cons.Coop

Il Tribunale Amministrativo Regionale per l'Emilia Romagna (Sezione Seconda) ha respinto l’istanza cautelare presentata dal Consorzio fra cooperative di produzione e lavoro Cons.Coop Soc.Coop contro il Comune di Rimini

Il Tribunale Amministrativo Regionale per l'Emilia Romagna (Sezione Seconda) ha respinto l’istanza cautelare presentata dal Consorzio fra cooperative di produzione e lavoro Cons.Coop Soc.Coop contro il Comune di Rimini e la ditta Cesi Soc.Cop, società che si è aggiudicata la gara per gli interventi di ricostruzione del Teatro Galli. Il ricorso presentato da Cons.Coop chiedeva l’annullamento dell’aggiudicazione definitiva della gara, poiché contestava la verifica della congruità dell’offerta proposta dal raggruppamento tra Cesi e Coop Costruzioni, ritenendo troppo basso il ribasso d’asta presentato.

Il Tar, ad un primo esame della causa, ha ritenuto che il provvedimento impugnato “sia immune dai vizi di legittimità rassegnati in ricorso – si legge nell’ordinanza - specie in riferimento alla approfondita e motivata attività di verifica dell’anomalia dell’offerta presentata dall’aggiudicataria ed all’assenza, in essa, di profili di manifesta irragionevolezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento