rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Cronaca

Tentata rapina al benzinaio, scarcerati gli autori dell'aggressione

Il tentativo nella serata di mercoledì scorso, a finire in manette un cittadino albanese e un italiano

Sono stati scarcerati dal giudice, che però ha disposto ulteriori misure cautelari, i due malviventi che mercoledì sera hanno cercato di rapinare un benzinaio di Cattolica. L'aggressione si era consumata verso le 20 in via Emilia Romagna dove il titolare del distributore di benzina Erg aveva appena chiuso l'impianto. Mentre si incamminava verso la propria abitazione, era stato raggiunto da due individui che, all'improvviso, gli erano saltati addosso nel tentativo di sottrargli il portafoglio con l'incasso della giornata di circa 400 euro. La reazione della vittima, tuttavia, aveva sorpreso i due rapinatori facendo nascere un tafferuglio con il titolare del distributore che riuscì a divincolarsi, riportando una lesione al gomito e alla spalla destra, e a mettere in fuga i rapinatori che, dopo un inseguimento, venenro individuati e arrestati dai carabinieri.

A finire in manette furono un albanese 29enne residente a San Giovanni in Marignano e un italiano 30enne residente a Riccione. Al termine degli accertamenti, sono stati trasferiti nel carcere riminese dei "Casetti" in attesa dell'udienza di convalida. Per lo straniero, difeso dagli avvocati Massimiliano Cornacchia e Gilberto Gianni, il giudice ha disposto gli arresti domiciliari mentre per l'italiano, difeso dall'avvocato Giuliano Renzi, è scattato l'obbligo di dimora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentata rapina al benzinaio, scarcerati gli autori dell'aggressione

RiminiToday è in caricamento