menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litigano per la droga, gli spacca la testa con una mattonella

Ha tentato di spaccare la testa del compare con una mattonella, davanti ai bagnanti. E' successo sabato mattina alle 11, tra il bagno 1 e 2, di via Toscanelli di Rivabella

Ha tentato di spaccare la testa del compare con una mattonella, davanti ai bagnanti. E' successo sabato mattina alle 11, tra il bagno 1 e 2, di via Toscanelli di Rivabella. Un tunisino di 32 anni è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. A chiedere l’intervento dei Carabinieri della stazione di Viserba sono stati alcuni turisti che avevano appena notato l’extracomunitario lanciare una mattonella della passeggiata del lungomare in testa al connazionale.

Quest’ultimo ha subìto un forte trauma cranico, colpito in tre punti. L'aggressore è stato rintracciato dai militari mezzora dopo, mentre si dirigeva alla stazione dei carabinieri più vicina per denunciare il fatto. Secondo quanto ricostruito dagli uomini dell’Arma, i due da tempo hanno occupato abusivamente un capanno sulla spiaggia, ricovero di attrezzi per l'estate, di proprietà di un riminese e alla base del litigio probabili motivi legati allo spaccio di hashish.

Tracce minime di droga sono state infatti trovate anche nel capanno. Le condizioni igieniche erano davvero al limite. Eseguiti i rilievi sul luogo dell’aggressione, viene repertato del sangue sulla sabbia, i tre cocci della mattonella ed alcune tracci di stupefacenti nel capanno. Il fermato, dopo le formalità di rito, è stato chiuso in carcere. La vittima, il 43 anni, è ricoverato in terapia intensiva ma non sarebbe in pericolo di vita: ha fratture multiple nella zona occipitale della testa e devono essere valutati eventuali danni neuronali. I medici si sono riservati la prognosi.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento