Incastrato il topo d'auto di Marina Centro, tra la refurtiva Rolex, contanti e vestiti

La Volante della polizia di Stato è intervenuta su segnalazione di un cittadino che ha assistito al colpo

E' stato arrestato nel pomeriggio di lunedì, dal personale della Volanti della polzia di Stato, un barese 46enne ritenuto essere l'autore di diversi furti messi a segno nelle auto in sosta a Marina Centro. Verso le 18, una pattuglia che transitava lungo viale Vespucci, è stata chiamata da un cittadino che, senza farsi scorgere, stava seguendo un individuo che, poco prima, aveva sfondato il finestrino di un veicolo in via Morosini per poi impossessarsi di una borsa lasciata incustodita nell'abitacolo. Gli agenti hanno così bloccato il 46enne mentre, con un cacciavite, stava cercando di forzare la portiera di un'altra auto. Perquisito, nella borsa da palestra che aveva a tracolla il personale della Questura ha trovato 10 camice da donna, un paio di guanti e delle scarpe da ginnastica oltre a un cacciavite e a un orologio Rolex.

Nel portafoglio, inoltre, il barese custodiva 2100 euro in contanti dei quali, in un primo momento, il 46enne ha cercato di giustificare la provenienza, così come per tutto il resto, raccontando di aver trovato tutto in strada. Una storia che non ha convinto gli agenti, che lo hanno portato in Questura per ulteriori accertamenti. Negli uffici di corso d'Augusto è arrivata la proprietaria dell'auto depredata, riconoscendo gli oggetti asportati, mentre il Rolex è risultato essere stato runato a Bari nei primi giorni di gennaio. Dichiarato in arresto per furto aggravato e denunciato per ricettazione, il 46enne è stato processato per direttissima martedì mattina e, gli inquirenti della polizia di Stato, sono al lavoro per accertare se l'uomo sia responsabile anche dei diversi furti messi a segno, tra aprile e maggio, nella auto lasciate in sosta nella zona di Marina Centro.

finestrino rotto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento