Immobilizzano e rapinano turista: arrestati dopo pochi minuti

Notte brava di tre giovani napoletani in vacanza a Rimini. Il terzetto ha aggredito e rapinato poco prima dell'alba di martedì un giovane turista torinese che stava passeggiando nella zona di Miramare

Notte brava di tre giovani napoletani in vacanza a Rimini. Il terzetto ha aggredito e rapinato poco prima dell'alba di martedì un giovane turista torinese che stava passeggiando nella zona di Miramare. La tempestiva richiesta d'intervento da parte del malcapitato ha permesso agli agenti della Reparto Prevenzione Crimine e delle Volanti di individuare i responsabili ed ammanettarli. Tra i tre anche un minorenne di appena 16 anni, ora in carcere a Bologna.

I fatti si sono consumati poco prima delle 5. Il turista stava passeggiando lungo via Santa Teresa, quando è stato accerchiato da quattro individui, che non hanno esitato ad aggredirlo e strappargli dal collo la collana d'oro che indossava. Mentre i quattro si davano alla fuga, la vittima ha subito chiamato il 113. Sul posto sono arrivate tempestivamente le Volanti della locale Questura, che hanno raccolto la descrizione sommaria dei malviventi.

Dopo pochi minuti di ricerca, i poliziotti hanno individuato tre giovani sospetti in bici. Quest'ultimi, alla vista delle luci blu, sono scappati all'interno di un albergo in via Latina. Due sono stati bloccati nella reception, mentre ha tentato inutilmente di nascondersi tra le asciugamano presenti nella lavanderia. Quest'ultimo, R.M., 20 anni, aveva con se non solo la collana del turista, ma anche altre quattro, due d'oro ed altrettanti d'argento, frutto di altre rapine messe a segno nelle ore precedenti.

In suo possesso anche quattro banconote da 50 euro contraffatte, un navigatore Garmin appartenente ad un turista bergamasco, un pacchetto di sigarette con 7,2 grammi di hashish suddivisi in dosi ed un coltello a serramanico. Per R.M, M.O, anche lui ventenne, e per A.C., classe 1996, sono scattate le manette per rapina aggravata, ricettazione e lesioni.

Per il primo anche l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti, porto di oggetti atti ad offendere e spendita di monete false. I maggiorenni si trovano nel carcere di Rimini, mentre il 16enne nel minorile di Bologna. Sono in corso le indagini per individuare i proprietari delle collane rubate.  La Polizia è impegnata anche nelle ricerche del quarto componente della banda.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento