Trovato a terra in una pozza di sangue, giallo a San Giuliano

A dare l'allarme, nella serata di martedì, alcuni passanti che hanno fatto accorrere il 118 e le forze dell'ordine

A dare l'allarme, poco prima delle 22 di martedì, sono stati alcuni automobilisti che transitavano lungo via XXIII settembre a San Giuliano che, all'altezza di via San Bernardo, hanno notato un uomo steso a terra in una pozza di sangue. Sul posto sono accorsi, a sirene spiegate, i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, con i sanitari che hanno prestato le prime cure al ferito mentre, nel frattempo, hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine vista la dinamica poco chiara di quanto era accaduto. Secondo quanto emerso, ad essere stato ritrovato ferito e in stato confusionale per l'alcol ingerito è un nomade, già noto alle forze dell'ordine.

Stabilizzato, i sanitari di Romagna Soccorso lo hanno poi trasportato d'urgenza all'Infermi dove, comunque, non sarebbe in pericolo di vita. Sul luogo del ritrovamento sono intervenute le pattuglie della polizia Municipale e di Stato con gli agenti che hanno ascoltato alcuni testimoni per ricostruire l'accaduto. Al momento, però, resta impossibile capire se il nomade, che comunque era ubriaco, sia stato investito da un'auto pirata o se sia stramazzato a terra ferendosi proprio a causa dell'alcol o, addirittura, scaricato sull'asfalto da un'auto in corsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento