Una giornata per le tartarughe con giochi, incontri e il rilascio in mare di Nina

L'esemplare verrà liberato dopo le cure ricevute, era rimasta impigliata in una rete da strascico di un peschereccio

Nella foto la tartaruga Ernesto, liberata in occasione del Tartaday dello scorso anno

Sabato 27 luglio presso il Kalima Beach Club 17 di Viserba Fondazione Cetacea organizza Tartaday, la giornata di divulgazione sulle tartarughe marine che farà conoscere meglio questi animali straordinari, le minacce che corrono e le azioni messe in campo per proteggerle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La giornata inizierà alle 10 quando dalla spiaggia del Kalima Beach Club la tartaruga Nina, recuperata lo scorso maggio a seguito di una cattura accidentale nella rete strascico di un peschereccio a Cesenatico e curata dalla Fondazione Cetacea, riprenderà il mare con il supporto della Capitaneria di Porto di Rimini dopo un breve momento divulgativo rivolto a grandi e piccini.
Il pomeriggio invece sarà all’insegna del divertimento: dalle 15 tornei solidali di calcetto, beach volley e biliardino e alle ore 16 bambini e ragazzi potranno partecipare al Tartalab, laboratorio creativo. Alla fine cocomerata per tutti!
In serata, possibilità per i convenuti di cenare in spiaggia e partecipare ad una proiezione serale per grandi e piccini.
Il Tartaday è sponsorizzato generosamente da Kalima Beach Club e Ristorante Pizzeria Terraemaris.  Tutto il ricavato della giornata verrà devoluto alla Fondazione Cetacea per la cura delle tartarughe ricoverate al Centro di Recupero Cura e Riabilitazione delle Tartarughe Marine di Riccione.
Il Tartaday è una giornata promossa dal progetto europeo Tartalife+, finanziato dalla Commissione Europea attraverso il fondo LIFE+ NATURA 2012 che ha lo scopo di ridurre la mortalità delle tartarughe marine sulle coste italiane, soprattutto le morti accidentali causate dalla pesca professionale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento