Unindustria a Gnassi: "Si lavori per rendere attrattivo il territorio, ora non lo è"

E' necessario un impegno collettivo tra imprese e pubbliche amministrazioni: le prime "devono innovare e investire, internazionalizzarsi", le seconde "mettere a disposizione le regole per poterlo fare"

Bandire la contrapposizione tra amministrazione e mondo delle imprese, più volte cercata dal sindaco Andrea Gnassi, in nome della "collaborazione e condivisione". Si apre tra le polemiche il 2015 a Rimini. Il discorso di fine anno del primo cittadino è infatti solo l'ultima di una serie di prese di posizione che hanno infastidito non poco la locale associazione degli industriali. E non solo. Unindustria, precisa una nota, esprime così "solidarietà" ai sindaci di Rimini e San Lazzaro di Savena per "le pressioni ricevute" per la politica anti-cemento. Ma non ci sta a vedere screditati il settore manifatturiero e quello delle costruzioni in particolare. Anche perchè "se non si voleva tutto questo consumo del territorio sarebbe bastato non autorizzare gli interventi". Soprattutto, gli industriali "non riescono a comprendere la contrapposizione e l'accanimento nei confronti delle imprese che emergono dalle numerose prese di posizione di questi ultimi tempi da parte del sindaco di Rimini". "Il territorio - ragionano - deve essere più attrattivo per le imprese", attraverso "un atteggiamento di accoglienza favorevole" da parte delle amministrazioni. Esempi ce ne sono in regione, dalla Toro Rosso a Faenza alla Philip Morris a Crespellano (Bologna). Ma "nessuno a Rimini".

In riviera c'è insomma "poca attenzione al manifatturiero" e infatti non è partita la realizzazione dell'area industriale di Rimini Nord e non si conosce la data di approvazione del Psc. E' necessario un impegno collettivo, sostiene Unindustria, imprese e pubbliche amministrazioni: le prime "devono innovare e investire, internazionalizzarsi", le seconde "mettere a disposizione le regole per poterlo fare". Unindustria, prosegue la nota, da anni condivide il principio del non consumo del territorio e "l'idea di uno sviluppo sostenibile", con zona mare e centro storico da cui partire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma sottolinea anche che "quando si parla di 15.000 abitazioni sfitte occorre precisare che l'invenduto di nuovi appartamenti è sotto il 10%, negli altri casi si tratta di appartamenti a disposizione di proprietari non residenti, di residenti che li affittano nel periodo estivo, di residenti che li tengono per figli o parenti e in minima parte di turnover fisiologico". Insomma, tirano le fila gli Industriali, Gnassi abbandoni la volontà di "creare contrapposizione tra amministrazione pubblica e mondo delle imprese", e metta in campo "iniziative che abbiano continuita'" . Con l'auspico, concludono, che i quasi 300 milioni di euro da cantierare siano in "appalti di dimensioni tali da permettere la partecipazione delle piccole e medie imprese locali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento