In condizioni disperate dopo mix di droga e farmaci, la Procura apre fascicolo

Lo studente 19enne riminese ricoverato al Sant'Orsola di Bologna dove i medici temono per la sua vita

Versa in condizioni disperate, nel reparto di Rianimazione del Sant'Orsola di Bologna, lo studente riminese 19enne finito in coma dopo un mix di farmaci e cannabis. I medici del nosocomio felsineo temono per la vita del ragazzo e, la prognosi, è riservata. La Procura di Bologna ha aperto un fascicolo a carico di ignoti (legge 73 TU stupefacenti) per poter indagare su chi ha ceduto al giovane lo stupefacente. Sul fatto già ieri era intervenuto il procuratore aggiunto Valter Giovannini, che è tornato a ribadire che "con nessun tipo di droga si può ormai scherzare, comprese quelle che ancora vengono definite, secondo me non correttamente, droghe leggere". Gli inquirenti della polizia di Stato, intervenuti nell'appartamento bolognese che il 19enne divideva con altri 3 ragazzi, oltre a sequestrare il cellulare del riminese hanno acquisto anche i potenti farmaci antidepressivi trovati sul suo comodino e i resti di cannabis. Al momento, inoltre, sembrerebbe che il giovane abbia assunto anche superalcolici che hanno aumentato a dismisura l'effetto delle medicine e dello stupefacente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento