menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Urbanistica, approvata la variante Rue: svolta green e novità per centro storico, hotel e aree rurali

Rimini mette il turbo al motore della ripartenza. L'assessore Frisoni: "Uno strumento per fare impresa e per ripensare al modo di abitare la città"

Nuovi condomini green con spazi condivisi, possibilità di frazionamento degli immobili, meno oneri per gli interventi edilizi in centro storico, incentivi alla riqualificazione degli alberghi, maggiore flessibilità sulle destinazioni d'uso delle aree artigianali e industriali. Sono alcune delle novità introdotte dalla variante al Regolamento urbanistico edilizio, Rue, di Rimini, approvata giovedì notte in Consiglio comunale con 19 voti favorevoli, sei contrari e sette astenuti. Si tratta, spiega alla stampa l'assessore all'Urbanistica Roberta Frisoni, di "uno strumento atteso dalla città che si colloca nell'assetto generale di pianificazione partito con il Masterplan". E, sottolinea, "anticipa soluzioni e innovazioni che tante altre città si danno all'insegna della riqualificazione e di un nuovo modo di abitare".

Insomma il Comune "mette il turbo per fare ripartire lavoro, economia, imprese e città". Tra le "tante novità" introdotte, entra nel dettaglio l'assessore, i nuovi condomini green dove si incentivano spazi condivisi da dedicare ad aree gioco per bimbi o al coworking; inoltre non rientrano negli indici di cubatura i parcheggi interrati per liberare spazio in superficie. C'è la previsione di uffici pubblici diffusi sul territorio, per "avvicinare il Comune alle case". Vengono previsti incentivi incentrati sulla riqualificazione energetica e ambientale su tutto il territorio, prosegue Frisoni: in particolare per la campagna si punta al recupero e frazionamento degli immobili esistenti; mentre per il centro storico "alleggeriamo gli oneri sui parcheggi" legati agli interventi edili. Con una successiva variante si interverrà in diminuzione anche sulle monetizzazioni e in corso c'e' anche la riclassificazione degli immobili.

roberta frisoni - conferenza rue - marzo 2021-2

L'attacco di Renzi: "Il nuovo Rue elimina l'articolo contro gli assembramenti

Nuovo Rue: l'intervento di Giovanni Casadei

Per il turismo ecco gli incentivi fino al 40% di incremento volumetrico per chi fa interventi di riqualificazione energetica e di miglioramento dei servizi. Anche in questo sono esclusi dalla cubatura i parcheggi interrati, "novità importante per gli albergatori" dato che "si potrà utilizzare appieno gli incentivi senza rinunciarvi", seguita l'assessore. Per le strutture dismesse, con la demolizione e la ricostruzione sarà possibile non cedere l'area al Comune "pagando un onere non eccessivo" per realizzare ulteriori servizi quali spa, cucine condivise, parcheggi, anche da cedere al pubblico, e altro. Come segnalano i prezzi in calo di aste e compravendite c'e' interesse da parte di privati a investire sulla prima linea, aggiunge l'assessore. Inoltre sia in zona turistica che nel centro storico ci sarà la possibilità per gli immobili con destinazione promiscua, per esempio appartamenti e uffici, di essere convertiti verso quella principale. Il Rue non dimentica le imprese garantendo "maggiore flessibilità" sulle destinazioni d'uso in modo da accompagnare l'evoluzione nella loro attività, si aggiunge. Per aiutare il commercio è invece in arrivo una modifica al regolamento di igiene per un migliore utilizzo degli spazi. Altra novità riguarda la possibilit di trasferire le aree libere urbanizzate e urbanizzabili a uso sportivo o di parcheggio. Un intervento che dà una risposta alla necessità di posti auto a servizio del lungomare Nord, ma che stimola anche la realizzazione di campetti sportivi ed aree con attrezzature sportive all'aperto.

Infine per pergolati, tende, gazebo e ombrelloni si semplificano le procedure senza la richiesta di autorizzazione sotto i 50 metri quadrati. Ed è possibile realizzare tettoie fotovoltaiche con dimensione massima di 36 metri quadrati, in tutto il territorio comunale, fatta eccezione per il centro storico, in deroga alla capacità edificatoria. È stato fatto, tira le somme l'assessore Frisoni, "un lavoro enorme in questi anni", coinvolgendo associazioni e ordini professionali: ora "il Rue può accompagnare al meglio il tempo che stiamo vivendo". (fonte Dire)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Soap brows, la nuova tendenza per sopracciglia perfette

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento