rotate-mobile
Cronaca

Guerra ai furbetti del bus, in arrivo l'obbligo di timbrare a ogni corsa

Su ogni mezzo ci saranno cinque telecamere e i biglietti si potranno comprare a bordo anche con le carte di credito

Lotta ai furbetti del bus ticket. Start Romagna introduce alcune novità contro chi si avvale del servizio senza biglietto o senza timbrarlo. Un problema che potrebbe essere arginato dalla validazione obbligatoria ad ogni utilizzo che riguarderà sia i biglietti singoli sia gli abbonamenti. In sostanza, il biglietto va convalidato ogni volta che si sale su un mezzo, anche se si tratta dello stesso biglietto ancora valido. Una novità imposta da una legge regionale e, se all’inizio si partirà con la sensibilizzazione dei viaggiatori, non mancheranno anche le sanzioni. Inoltre, saranno posizionate su ogni autobus cinque telecamere di video sorveglianza. Da oggi parte la campagna informativa alla clientela, le regole valgono già, ma al momento non è prevista l'applicazione della sanzione per consentire di familiarizzare con le nuove modalità. La decorrenza della sanzione sarà decisa dalla Regione Emilia Romagna e varrà per tutte le aziende di trasporto pubblico locale della Regione.

Con l’avvio nel territorio riminese Start Romagna completa l’applicazione del sistema a tutta la rete del trasporto pubblico locale. Con la validazione obbligatoria biglietti e abbonamenti vanno introdotti o avvicinati al validatore di bordo (a seconda delle caratteristiche del titolo è richiesta una timbratura o una convalida contactless) ad ogni salita sul bus, anche in caso di trasbordo da un mezzo all’altro lungo il percorso Secondo i dati di Start Romagna i controlli sono circa 500mila con 60mila multe rilevate, di cui la metà nel Riminese.

Inoltre, sui mezzi adesso ci sarà un nuovo modello di emettitrice che consente il pagamento con bancomat e carta di credito. In totale sono 60 le nuove Emy a disposizione della clientela, in aggiunta a tutti gli altri canali di vendita messi a disposizione da Start Romagna. A bordo bus è previsto un sovrapprezzo, sia che si utilizzi l’emettitrice, sia che l’acquisto venga fatto direttamente dal conducente. Il biglietto del bus rilasciato dalle nuove emettitrici è cartaceo, del tutto simile a quello rilasciato dal precedente modello; sul titolo sono riportati la tariffa, con sovrapprezzo, da 1 a 5 zone, la data e l’ora di emissione e la matricola del bus. Il titolo non va convalidato. Anche questo modello di emettitrice, come il precedente, non da resto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra ai furbetti del bus, in arrivo l'obbligo di timbrare a ogni corsa

RiminiToday è in caricamento