menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ottone Rosai

Ottone Rosai

Cerca di vendere un falso quadro su internet, riminese scoperto dai carabinieri

I militari del Nucleo Tutela del Patrimonio Culturale scoprono la transazione e intervengono per bloccarla. Sequestrata l'opera falsamente attribuito al defunto Maestro Ottone Rosai, protagonista dell'arte figurativa del '900

Nella giornata di lunedì i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Bologna, con il supporto dei colleghi dell’Arma di Rimini, hanno sequestro presso l'abitazione di un riminese un dipinto su tela cm. 38 x 48, raffigurante “lo Zappatore”, falsamente attribuito al defunto maestro Ottone Rosai, protagonista dell’arte figurativa del ‘900. L’opera, risultata palesemente come “un falso”, era stata messa in vendita su internet al prezzo di 25mila euro. Il riminese, che per ora non ha fornito indicazioni sulla provenienza del quadro, rischia l’accusa di ricettazione e di contraffazione di opere d’arte. Il dipinto comunque dovrà essere sottoposto a perizia tecnica per stabilire l’esatta epoca a cui risale e l’autore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento