Al via il piano di balneazione 2017: pronta l'installazione dei cartelli

Saranno le associazioni di volontariato a occuparsi della gestione delle plafoniere per avvertire i bagnanti

Posizionamento e rimozione dei cartelli di divieto temporaneo di balneazione e gestione dei cancelli di accesso alle scogliere artificiali realizzate sul molo di levante del porto canale di Rimini e in prossimità del molo n. 22 della Darsena di Rimini, per il periodo di attività balneare 2017. Questi i servizi oggetti dell'istruttoria pubblica approvata dalla Giunta del Comune di Rimini, nel corso della sua ultima seduta, che ha come destinatari le Associazioni di volontariato iscritte negli elenchi della banca dati di volontariato della Regione Emilia Romagna, di rilevanza per il territoriale provinciale di Rimini. Lo scopo è quello di individuare, tra queste, la più idonea a cogestire le azioni del progetto “Balneazione 2017”, per garantire la realizzazione tempestiva delle attività a tutela della salute pubblica.

Le Associazioni si impegneranno ad utilizzare i propri soci volontari e a garantire che gli operatori utilizzati siano in possesso delle necessarie competenze per lo svolgimento delle attività, che saranno specificate e regolamentate da una apposita convenzione. Tali attività dovranno coprire tutti i 14 km di costa del territorio Comunale per un totale di circa 160 plance e relativi cartelli di divieto temporaneo di balneazione. Le Associazioni di volontariato dovranno assicurare la pronta disponibilità di mezzi e uomini per l'intervento e una tempestiva e costante comunicazione con gli uffici comunali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento