Cronaca Ausa / Via Dario Campana, 15

La vicina detective fa scoprire un maxi carico di marijuana

Insospettita da dei continui via vai, la donna ha avvertito gli inquirenti della polizia di Stato che hanno sequestrato 75 chili di "erba"

A segnalare il continuo via vai sospetto, a qualsiasi ora del giorno, è stata una vicina di casa che, oltre ad avvertire gli inquirenti della polizia di Stato ha anche fornito loro il numero di targa dell'auto che entrava e usciva da un garage di via Dario Campana a Rimini. L'intestataria del veicolo, una Ford Fiesta, è risultata essere una cittadina romena fidanzata con un albanese già noto alle forze dell'ordine per reati legati allo spaccio di stupefacenti. Nella serata di mercoledì, quindi, il personale della squadra Mobile della Questura di Rimini si è appostato in via Dario Campana fermando il veicolo sospetto con a bordo Arbam Musaj, 33enne, e Julian Tushan, 32enne, entrambi vecchie conoscenze. In tasca al Musaj sono state trovate delle chiavi di un garage, situato in una palazzina al civico 15 di via Dario Campana, che è stato aperto e perquisito.

Al suo interno gli agenti hanno così scoperto diversi sacchi piendi di marijuana, per un totale di oltre 75 chili, oltre ad altri involucri vuoti che contenevano lo stesso stupefacente. La successiva perquisizione in casa del 33enne, in via Gessi, ha permesso di trovare 150 grammi di cocaina, nascosti nella cassetta delle lettere, e altri 25 grammi dello stesso stupefacente oltre ad alcune campionature della marijuana proveniente dal garage, del quale è stata scoperta una copia delle chiavi, e bilancini di precisione insieme al materiale per confezionare le dosi.

Entrambi gli albanesi sono stati arrestati mentre, la fidanzata Musaj, è stata denunciata a piede libero. I due albanesi sono rsultati regolari in Italia e residenti a Rimini da diversi anni. Ufficialmente nullafacenti, lo stupefacente trovato in loro possesso ha un valore di 300mila euro all'ingrosso che, una volta immesso sul mercato, avrebbe fruttato circa il triplo. Sono in corso ulteriori indagini per capire se gli stranieri siano dei "cavalli" di un più grosso giro di spaccio. Vista la presenza di alcuni sacchi vuoti nel garage, gli inquirenti sospettano che una parte della partita di marijuana fosse già stata venduta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La vicina detective fa scoprire un maxi carico di marijuana

RiminiToday è in caricamento