menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le vicine di casa si trasformano in molestatrici, denunciate due sorelle dalla polizia

Minacce e aggressioni hanno trasformato la vita di una riminese 53enne che ha denunciato le due donne per atti persecutori dopo essere stata picchiata, in due occasioni, tanto da riportare varie fratture

Si è conclusa con la denuncia per atti persecutori in concorso la brutta avventura di una riminese 53enne minacciata e aggredita da due sorelle, sue vicine di casa. La prima denuncia sporta dalla vittima risale allo scorso anno quando si è presentata in Questura per raccontare delle aggressioni, verbali, messe in atto da una sua vicina di casa. In quella occasione, inoltre, era intervenuta anche una pattuglia delle Volanti con gli agenti che avevano riportato alla calma le due donne. La vicenda sembrava essere finita se non che, a giugno 2013, la 53enne è tornata in corso d'Augusto per una seconda denuncia. Secondo quanto raccontato dalla vittima, sia la vicina di casa che la sorella si erano coalizzate e, questa volta, dalle parole si era passati anche ai fatti con le due donne che hanno aggredito fisicamente la 53enne costringendola alle cure del pronto soccorso dove i medici le avevano diagnosticato una sospetta sublussazione traumatica spalla sinistra e un trauma indiretto del rachide cervicale. La signora, successivamente, aveva presentato una ulteriore denuncia sostenendo di essere nuovamente stata aggredita e minacciata soltanto da una delle donne la quale, dopo averla insultata, sarebbe passata alle vie di fatto spingendola e facendola cadere per terra. L'ultimo episodio risale al settembre dello scorso anno quando la 53enne, in compagnia del marito disabile, della figlia e dei nipotini? sarebbe stata nuovamente aggredita verbalmente e fisicamente dalle due sorelle. tanto da riportare la frattura dalla VI alla XI costa sull’arco posteriore?. Anche in questa occasione era intervenuta una pattuglia della polizia per riportare la calma. Le due sorelle sono state denunciate e dovranno ora rispondere del reato persecutori in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento