Cronaca

Vittima del maniaco, lo incastra con una foto sullo smartphone

Seguita e palpeggiata sotto casa, la ragazza lo riconosce in un bar del centro storico

Si è conclusa nel migliore dei modi la brutta avventura di una 21enne riminese, vittima di un maniaco, che ha riconosciuto il molestatore e lo ha denunciato alla polizia di Stato. La vittima, per ben due volte nella stessa sera, era stata avvicinata dal bruto che, approfittando della strada deserta, l'aveva bloccata per poi palpeggiarla nelle parti intime. Solo il provvidenziale arrivo di alcuni passanti, e le urla della 21enne, avevano fatto desistere il maniaco che era fuggito facendo perdere le proprie tracce. Impaurita, la riminese non si è però persa d'animo e, trasformandosi in detective, ha iniziato a girare i locali del centro storico certa di aver già visto prima il suo aggressore. Ed è stato proprio in un bar che ha riconosciuto il ragazzo e, armata di smartphone, ha fatto al maniaco alcune foto per poi precipitarsi a denunciarlo alla polizia di Stato. Agli inquirenti della squadra Mobile è bastato poco, grazie alle foto, riuscire ad individuare l'aggressore, un romeno 23enne, che è stato denunciato a piede libero per violenza sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vittima del maniaco, lo incastra con una foto sullo smartphone

RiminiToday è in caricamento