rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Volato nel porto di Cesenatico, si indaga sulla morte dell'avvocato Bontempi

Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita del professionista riminese deceduto nella notte tra domenica e lunedì

Per gli inquirenti resta un probabile suicidio ma ci sono ancora molti punti oscuri sulla morte di Ettore Bontempi, l'avvocato riminese 59enne deceduto nella notte tra domenica e lunedì dopo un volo, con la sua auto, nel porto di Cesenatico. Al vaglio del personale della Capitaneria di Porto, che indaga su quanto avvenuto, le ultime ore del professionista e, in partcolare, un "buco" di quasi 3 ore tra le 21, quando il 59enne è uscito dal ristorante dove aveva cenato, e le 23.50 quando è avvenuto il fatto. Gli accertamenti, tuttavia, tenderebbero ad escludere la presenza di terze persone nel momento in cui la Bmw di Bontempi è finita nelle acque gelide del canale. Le uniche certezze, al momento, sarebbero quelle secondo cui la vettura di grossa cilindrata è partita da ferma, con i finestrini tutti e quattro aperti, nonostante il freddo rigido, con una forte accelerazione e nessuna frenata.

Il “tuffo” è avvenuto in viale Porto e non all’intersezione con viale Carducci, non si è trattato insomma di un “dritto” dal lungomare dovuto magari ad alta velocità e scarsa attenzione. La spinta impressa all’auto è stata così forte che le operazione di recupero si sono svolte nel lato opposto, quello di Ponente, del porto canale. Scartate anche le ipotesi di un errore dovuto alla nebbia (in quel momento era presente, ma la visibilità permetteva di vedere comunque l’altra sponda), così come l'errore dovuto alla scarsa dimestichezza dei luoghi, dal momento che Bontempi era un assiduo frequentatore dei ristoranti della zona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volato nel porto di Cesenatico, si indaga sulla morte dell'avvocato Bontempi

RiminiToday è in caricamento