rotate-mobile
Cronaca Cattolica

Rimossi gli alberi per il varo di un nuovo modello di imbarcazione, già prevista la ripiantumazione

Richiesta di rimozione di 5 Robinie in via Caboto al fine di poter transitare per il varo di un nuovo modello di dimensioni maggiori rispetto a quelle realizzate in precedenza

La ditta Ferretti Spa ha fatto pervenire al Comune di Cattolica la richiesta di rimozione di 5 Robinie in via Caboto al fine di poter transitare per il varo di un nuovo modello di loro produzione, “Xover”, di dimensioni maggiori rispetto a quelle realizzate in precedenza. A seguito di questa richiesta, gli uffici comunali preposti hanno ritenuto le motivazioni espresse conformi a quanto stabilito dal regolamento del verde urbano vigente. A fronte di tale richiesta è stato stabilito il pagamento di una somma pari al valore ornamentale che è stato quantificato in 8766,94 euro, il versamento di questa somma è propedeutico al rilascio dell’autorizzazione. Quanto riconosciuto per questi abbattimenti è stato indirizzato a un capitolo di spesa del Bilancio Comunale vincolato, con lo scopo specifico di migliorare e riqualificare il verde urbano nell’area di intervento.

“Ho tempestivamente informato della richiesta pervenuta da parte della Ferretti Spa, aziende leader del suo settore e che opera a Cattolica e offre lavoro a tanti nostri concittadini, i rappresentanti locali e provinciali dei Verdi – sottolinea l’assessore all’Ambiente Alessandro Uguccioni - nel clima di costante collaborazione che si è instaurato tra di noi. Arrivata l’autorizzazione, lunedì mattina, ho convocato immediatamente Cesarino Romani e Alessandro Fuzzi per discutere dell’intervento e per studiare insieme il modo migliore per utilizzare gli oneri per la ripiantumazione degli alberi, al fine di ribilanciare il verde in quella zona. Nello stesso incontro è stato affrontato il tema del Piano del Verde, abbiamo iniziato un percorso di condivisione già dalla primavera per arrivare a un testo condiviso dalla maggioranza. Siamo arrivati a redigere una prima bozza dei punti da inserire nel Piano e ho incaricato Fuzzi come responsabile per la stesura della bozza definitiva con l’indicazione di arrivare al 2024 con un testo da presentare. La definizione del Piano del Verde – conclude Uguccioni - è centrale nella nostra pianificazione urbana e la nostra volontà è quella di arrivare il prima possibile all’approvazione di questo documento, per arrivare a questo abbiamo la necessità di avere partner politici costanti e affidabili e che si prendano le responsabilità delle decisioni prese come maggioranza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimossi gli alberi per il varo di un nuovo modello di imbarcazione, già prevista la ripiantumazione

RiminiToday è in caricamento