menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rinvio a giudizio e Corte d'Assise per il killer di Rio Agina

Il camionista albanese Paoulin Nikaj dovrà rispondere di omicidio aggravato davanti ai giudici popolari. I legali puntano sull’attenuante del codice d’onore Kanun

Rinviato a giudizio, davanti alla Corte d'Assise, Paoulin Nikaj, il camionista albanese 34enne, autore dell'omicidio del connazionale 23enne Nimet Zyberi avvenuto, lo scorso 17 marzo nel parcheggio della Conad "Rio Agina" di Misano. Nikaj, finito in carcere dopo una latitanza all'estero favorita da alcuni parenti, è accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione, dalla presenza della moglie incinta e dei figli minori della vittima e dai futili motivi. Difeso dagli avvocati Cesare e Roberto Brancaleoni, l'albanese è reo confesso per quell'uccisione eseguita nel parcheggio con 7 colpi di pistola. La linea difensiva, con tutta probabilità, sarà quella di convincere i giudici a riconoscere all’imputato tutte le attenuanti possibili, tra queste anche il codice d’onore Kanun in vigore nella regione di provenienza dei protagonisti che impone l’uso della violenza come reazione, rispetto alle quattro aggravanti a lui contestate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento