Art Bonus: Comune e Sgr insieme su tre progetti d’eccellenza di Rimini

“Un’opportunità – ha detto il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi – che mette a sistema, finalmente all’altezza dei tempi, un modo nuovo di concepire il rapporto tra pubblico e privato a favore della cultura nella città di Rimini"

Con un finanziamento di 710mila euro Sgr Rimini contribuisce alla realizzazione di tre progetti del Comune di Rimini destinati alla riqualificazione di tre luoghi simbolo della Città di Rimini come la piazza Malatesta, l’area del Ponte di Tiberio, la Biblioteca Civica Gambalunga. Una compartecipazione che per la prima volta a Rimini raccoglie e attua le opportunità dell’Art Bonus, il sistema premiante introdotto dal Governo per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura e per consentire ai cittadini e alle imprese di contribuire alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale della propria città acquisendo nel contempo un credito d’imposta dallo Stato.

“Un’opportunità – ha detto il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi – che mette a sistema, finalmente all’altezza dei tempi, un modo nuovo di concepire il rapporto tra pubblico e privato a favore della cultura nella città di Rimini e che ha trovato nei fatti un partner importante come Sgr che ringraziamo. Una società che non da oggi troviamo al nostro fianco ma con cui da adesso facciamo sistema, gettando lo sguardo anche verso il futuro. Sono certo che sapremo valorizzare questa collaborazione come avvio di un percorso virtuoso e un esempio di integrazione pubblico – privato, che darà risultati con nostra reciproca soddisfazione e con interventi di qualità sicuramente apprezzati dalla collettività riminese.”

“Per il nostro Gruppo – afferma Micaela Dionigi, presidente di SGR - si tratta di un impegno che non vuole essere assolutamente sporadico, come testimonia la nascita del progetto SGR per la cultura, creato per accompagnare le nostre attività in ambito culturale negli anni a venire. Il 2016 è una ricorrenza importante, tenuto conto che siamo operativi dal lontano 1956 e da allora abbiamo continuato a rafforzare il legame con questo territorio, che rappresenta per noi il mercato che cerchiamo di servire quotidianamente come merita.”

“Finanzieremo con 710.000 euro – ha detto Demis Diotallevi, vicedirettore generale di SGR – gli interventi di riqualificazione che restituiranno alla città spazi maggiormente fruibili e notevolmente valorizzati. La città di Rimini è nel Dna del Gruppo ed il nuovo progetto Sgr per la cultura rafforzerà ancora di più questo rapporto.” L'intervento finanziario di Sgr è relativo ai costi per gli scavi archeologici di Piazza Malatesta, per la realizzazione di un giardino e un percorso archeologico nell'area del Ponte di Tiberio e per il sostegno alla Biblioteca Gambalunga, sia attraverso un intervento di riqualificazione energetica e miglioramento funzionale sia attraverso un sostegno alla sua attività.

“Si tratta di interventi - chiosa Bruno Tani, Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo SGR – a cui teniamo moltissimo e che testimoniano ancora una volta la volontà di migliorare la vita di tutti i giorni dei cittadini e dei turisti che frequentano la riviera adriatica, offrendo servizi di livello europeo. Volevamo festeggiare adeguatamente i nostri 60 anni: ci siamo seduti al tavolo con l’Amministrazione per capire su quali iniziative concentrare lo sforzo al fine di massimizzare il ritorno per la città. Crediamo di avere individuato correttamente le iniziative da sostenere. In periodi di grande difficoltà e scarse risorse per le amministrazioni locali, ci fa molto piacere poter dare una mano.”

Progetto Scavi Archeologici Piazza Malatesta

L’intervento rappresenta il primo step per il recupero e la valorizzazione di piazza Malatesta, attraverso la realizzazione di scavi archeologici estensivi in una porzione della piazza, dove in origine si trovava l’area della Corte a Mare, e una porzione del fossato. Il progetto archeologico è funzionale all’esecuzione di scavi archeologici programmati e sistematici finalizzati alla valutazione della stratigrafia archeologica ed alla verifica rispetto alla cartografia storica delle strutture di delimitazione verso mare del fossato della Rocca, di torri difensive, accessi muniti e piani pavimentali ubicati in corrispondenza della Corte a mare del Castel Sismondo, compresa una larga porzione di fossato nell'attuale parcheggio verso la Circonvallazione occidentale, in funzione della loro valorizzazione nel successivo progetto di riqualificazione della Piazza Malatesta. A seguito di tale interventi si potrà valutare l'esecuzione di scavi più approfonditi di natura archeologica per il restauro e la valorizzazione di particolari punti di interesse della fortezza emersi, in particolare si segnala lo scavo a monte sull'antico Rivellino (torre portaia separata) e il basamento della torre demolita ubicata tra il castello e il Teatro Galli. Sgr ha finanziato per questo progetto 300mila euro.

Biblioteca Civica Gambalunga: l’intervento di riqualificazione energetica e miglioramento funzionale e l’intervento a sostegno della sua attività

La Giunta comunale ha già approvato, attraverso l’utilizzo del finanziamento di Sgr per 260.000 euro, l’intervento per migliorare l’utilizzo della Biblioteca Civica Gambalunga, la prima biblioteca pubblica nata in Italia, con l’installazione sia in Palazzo Gambalunga che in Palazzo Visconti di un nuovo impianto di climatizzazione che ne renda più gradevole l’utilizzo anche durante l’estate. Completeranno i lavori sia l’adeguamento impiantistico che quello dei servizi igienici esistenti che saranno radicalmente rinnovati. Con 30.000 euro sarà inoltre finanziata l’attività della Biblioteca, in particolare rinnovando l’adesione al Polo della Rete Bibliotecaria di Romagna. In questo contesto, per una Biblioteca come la Gambalunga, che coniuga una pluralità di vocazioni e funzioni e garantisce il diritto alla cultura e all’informazione della comunità locale, appare indispensabile puntare sull’incremento delle collezioni di periodici, libri, risorse elettroniche, banche dati.

Progetto Tiberio - Realizzazione di Parco archeologico "le Pietre raccontano"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'interno del Progetto di riqualificazione Tiberio, si prevede la realizzazione di un piccolo Parco archeologico che consiste nell'allestimento all'aperto delle pietre appartenenti a una arcata del ponte crollata e rinvenuta durante gli scavi degli anni ’90, al momento collocate nel parco Marecchia. L'allestimento e la risistemazione dell'area è stata concordata con la Soprintendenza Archeologica e con la Soprintendenza per i Beni Culturali e del Paesaggio. Il Parco, con funzione didattica e culturale, introdurrà la storia del ponte e con la presenza delle pietre descriverà i materiali, le tecniche costruttive. L'area verrà così realizzata come spazio di divulgazione e di verde. Si prevede inoltre la riqualificazione del percorso pedonale con la collocazione di elementi di arredo con funzione didattico-culturale e la sostituzione della balaustra al fine di favorire la permeabilità visiva, con affaccio diretto sul Ponte di Tiberio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento