menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riqualificazione urbana a Riccione, dal 2004 in cantiere opere per 72 milioni

In otto anni, a partire dal 2004, Riccione ha messo in cantiere opere di riqualificazione urbana per oltre 72 milioni di euro

Lunedì nella sede dell’Ance di Rimini si è svolto l’incontro tra gli Stati Generali dell’Edilizia - che comprende diverse associazioni di categoria. Nell’incontro, come avvenuto con altri rappresentanti delle amministrazioni pubbliche locali, sono stati  affrontati i temi riguardanti il settore delle costruzioni la cui situazione continua ad essere particolarmente critica.

In particolare, le parti hanno espresso la loro preoccupazione e ribadito la necessità di trovare soluzioni immediate per risolvere il gravissimo stato del comparto delle costruzioni che interessa un indotto di vasta portata. Fra i temi trattati lo snellimento e semplificazione della burocrazia (necessità velo ciccare il rilascio delle pratiche sismiche), la riqualificazione urbana, permessi di costruire e piani particolareggiati, rigenerazione urbana, i problemi causati dalla forte restrizione del credito, il superamento del patto di stabilità che è un freno gravissimo allo sviluppo, il pagamento dei crediti maturati alle imprese da parte delle Amministrazioni pubbliche.

“Riccione ha sempre mantenuto un rapporto costruttivo e aperto con le categorie economiche – ha ricordato il Sindaco Massimo Pironi – per affrontare i temi della semplificazione amministrativa e l’interpretazione corretta ma fluida dei regolamenti”. “Sappiamo che la nostra legislazione è complessa – ha aggiunto – ma Riccione ha sempre agito da apripista nell’individuare strumenti operativi agili per la gestione del territorio, ad esempio il Piano Strutturale Comunale PSC (ex Piano regolatore generale). La sfida grossa ora si gioca sui POC, i Piani operativi comunali".

"Ci siamo assunti l’impegno di adottarli entro il prossimo mese di ottobre - continua Pironi -. Abbiamo portato al tavolo di confronto alcuni dati particolarmente eloquenti: in otto anni, a partire dal 2004, le opere di riqualificazione urbana realizzate e già collaudate grazie allo strumento del project financing hanno raggiunto il valore di quasi 58 milioni di euro (57.944.459). Quelle già avviate e in corso di realizzazione ammontano a euro 14.423.278, tra cui il nuovo tratto di lungomare dal porto a piazzale Azzarita, la cui convenzione con l’impresa realizzatrice è stata firmata qualche giorno fa. Altre opere, per un importo stimato in oltre 40 milioni di euro, sono in via di elaborazione.  La massa complessiva degli investimenti raggiunta per il nostro Comune di sarà quindi di circa 112 milioni di euro. Questo senza coinvolgere, se non in minima parte, il bilancio comunale.”

“E’ stato un confronto utile - conclude Pironi – perché abbiamo la necessità assoluta di un coordinamento più stretto tra Amministrazioni pubbliche e il mondo dell’impresa, che porti a individuare strumenti innovativi per intervenire sulla riqualificazione del territorio". Era presenti Ance Rimini, CNA, Confartigianato, Confcooperative, Legacoop, F.I.A.I.P. Rimini Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali; le Organizzazioni Sindacali: Fillea Cgil, Filca Cisl, Feneal Uil; gli Ordini Professionali: Ordine degli Architetti, Collegio dei Geometri, Ordine degli Ingegneri, Collegio Periti Industriali-Edilizia - e una delegazione del Comune di Riccione, guidata dal Sindaco del Comune di Riccione Massimo Pironi e dall’Assessore all’urbanistica e lavori pubblici Maurizio Pruccoli, assistiti dai dirigenti ai settori urbanistica e progetti speciali, dott. Baldino Gaddi, e lavori pubblici e infrastrutture, ing. Ivo Castellani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragedia in A14: auto piomba su un gruppo di operai, automobilista perde la vita

  • Cronaca

    Renata Tosi lancia l'endorsement: "Sì a Rimini capitale della cultura 2024"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento