rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Cronaca Bellariva / Viale Rimembranze

Dopo la rissa aggredisce gli agenti e cerca di strappare loro la pistola d'ordinanza

Il giovane, in preda ai fumi dell'alcol, si è trasformato in una furia prendendo a calci e pugni le divise intervenute per riportare la calma

L'allarme è scattato nella prima serata di venerdì quando, intorno alle 19.30, al centralino della Questura è arrivata la segnalazione di una feroce rissa in viale Rimembranze e sul posto si è precipitata una pattuglia delle Volanti. Gli agenti, però, hanno trovato solo un ragazzo brasiliano 30enne che portava sul volto i segni della zuffa ed era evidentemente sotto l'effetto dell'alcol. Mentre il personale della Polizia di Stato cercava di capire cosa fosse successo, secondo quanto emerso sul posto sono arrivati due giovani che avrebbero partecipato alla rissa. Alla vista degli avversari, il 30enne ha iniziato a dare in escandescenza minacciando gli agenti per poi prenderli a calci e pugni. Ne è nato un nuovo tafferuglio durante il quale il brasiliano ha cercato di strappare dalla fondina di un poliziotto l'arma d'ordinanza. Non senza fatica l'esagitato è stato bloccato e ammanettato per poi essere portato in Questura dove è stato arrestato per resistenza e denunciato per rissa. Processato lunedì mattina per direttissima il 30enne, difeso d'ufficio dall'avvocatessa Stefania Lisi e risultato incensurato, ha spiegato di non ricordarsi nulla di quanto accaduto e di aver bevuto una birra di troppo. Il giudice ha convalidato il fermo e poi rilasciato il brasiliano per il quale è stato avviato il procedimento della messa alla prova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la rissa aggredisce gli agenti e cerca di strappare loro la pistola d'ordinanza

RiminiToday è in caricamento