rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca Marina Centro / Largo Ruggero Boscovich

Spacca un bicchiere in testa al buttafuori, nel locale si scatena la rissa

Un gruppo di giovani esagitati ha dato parecchio filo da torcere agli addetti alla sicurezza e agli agenti della polizia di Stato intervenuti per sedare il parapiglia, un arrestato, due denunciati e un latitante

Una violenta rissa, che ha dato parecchio filo da torcere agli addetti alla sicurezza e agli agenti della polizia di Stato intervenuti per sedarla, quella scoppiata nel tardo pomeriggio di domenica al Rock Island di Rimini dove era in corso un party organizzato dal chirignuito di uno stabilimento balneare. Mentre la festa impazzava, intorno alle 17.30 un 27enne di origini tunisine che si trovava nel locale insieme alla fidanzata ha iniziato ad infastidire gli altri avventori tanto che la coppia è stata allontanata dal locale. Nonostante il provvedimento, poco dopo i due si sono ripresentati all’ingesso iniziando a prendersela col buttafuori apostrofandolo con degli insulti razziali per poi spaccargli un bicchiere in testa e allontanarsi nuovamente. Nel frattempo è scattato l'allarme che ha fatto accorrere sul posto le Volanti della polizia di Stato con gli agenti che hanno iniziato a ricostruire quanto accaduto e, mentre ascoltavano l'addetto alla sicurezza rimasto ferito, al Rock Island si è ripresentata la coppia insieme a due amici albanesi che hanno cercato di aggredire nuovamente il buttafuori.

Ne è nato un feroce parapiglia con le divise che hanno cercato di bloccare il 27enne e, mentre uno degli albanesi riprendeva tutto col cellulare, il secondo ha aggredito il personale della Questura per evitare che l'amico venisse arrestato. Nel tafferuglio gli agenti sono stati costretti ad usare lo spray al peperoncino ma, nonostante questo, due sono rimasti feriti nella colluttazione. Non senza fatica il 27enne è stato ammanettato mentre l'albanese che cercava di liberarlo è fuggito a bordo di un monopattino elettrico. Mentre l'addetto alla sicurezza è stato costretto a ricorrere alle cure del pronto soccorso per il taglio riportato sulla faccia, così come gli agenti feriti, il più facinoroso del gruppo è stato portato in Questura e arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale mentre la ragazza e l'altro albanese sono stati denunciati a piede libero. Nella mattinata di lunedì il 27enne, difeso dall'avvocato Marco Ditroia, è stato processato per direttissima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spacca un bicchiere in testa al buttafuori, nel locale si scatena la rissa

RiminiToday è in caricamento