rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Cameriere dalle mani lunghe, sorpreso ad arraffare i soldi nella cassa

Il dipendente infedele faceva sparire continuamente piccole somme fino a quando i conti del locale hanno iniziato a non tornare

I continui ammanchi di denaro dalla cassa del ristorante hanno insospettito il titolare dell'attività, situata a Rimini in via Marecchiese, fino a quando ha sorpreso un proprio dipendente frugare nel cassetto per impossessarsi del denaro. A finire nei guai, arrestato dal personale della polizia di Stato, è stato il cameriere, un 48enne residente in città. Il titolare del locale, stufo di veder sparire i soldi, si era rivolto agli agenti della squadra Mobile che, per risolvere il mistero, avevano piazzato alcune telecamere nascoste nel locale.

Sono stati gli occhi elettronici a riprendere il dipendente che, utilizzando un duplicato della chiave, si era avvicinato al registratore per aprire il cassetto e impossessarsi di 245 euro che erano stati preventivamente fotocopiati dagli inquirenti. Nel corso del tempo, secondo l'accusa, il 48enne era riuscito a far sparire almeno 10mila euro prelevando, tutte le volte, delle piccole somme fino a quando, conti alla mano, il ristoratore si era reso conto che i guadagni calavano nonostante il lavoro andasse a gonfie vele. Processato per direttissima, il giudice ha convalidato il fermo del dipendente che, davanti al magistrato, si è giustificato adducendo diverse difficoltà economiche e un mutuo da pagare. Il 48enne è stato poi scarcerato con la misura cautelare dell'obbligo di firma fino alla prossima udienza. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cameriere dalle mani lunghe, sorpreso ad arraffare i soldi nella cassa

RiminiToday è in caricamento