Sangue e viscere nel fossato, svelato il giallo della Valmarecchia

In un primo momento si è pensato a un efferato omicidio, caccia a chi ha abbandonato i resti

Hanno pensato a un efferato omicidio i carabinieri di Poggio Torriana quando, nella serata di venerdì, sono stati allertati da un passante che aveva individuato in un fossato un sacchetto intriso di sangue dal quale uscivano delle viscere. L'allarme è partito da via Camerano e, sul posto, è intervenuta una pattuglia dell'Arma. I dubbi che quei resti potessero appartenere a una persona hanno fatto propendere per la richiesta di un'ispezione sul posto da parte del medico legale. Dopo averli ispezionati, l'anatomopatologo ha accertato che, in realtà, si trattava dei resti della macellazione di qualche animale facendo così rientrare l'allarme. Resta in piedi, tuttavia, l'indagine dei carabinieri per accertare chi abbia abbandonato gli scarti e, al momento, sono in corso gli accertamenti sulle telecamere di videosorveglianza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoro stagionale, le figure più ricercate e i consigli dei Centri per l'impiego

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

Torna su
RiminiToday è in caricamento