Riunito a Bellaria il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Se da un lato i rappresentanti dell’amministrazione hanno illustrato le numerose iniziative messe in atto in tema di sicurezza, dall’altro tutte le forze presenti hanno rinnovato e sottolineato la forte attenzione verso la realtà territoriale bellariese

Si è riunito venerdì nella sede del comune di Bellaria il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica: presenti il prefetto Claudio Palomba, il sindaco Enzo Ceccarelli e, tra gli altri, il primo dirigente della Polizia di Stato Enrica Bonini, il tenente colonnello dei Carabinieri Giacomo Campus, il capitano della Guardia di Finanza Giovanni Linardi, l’assistente del Corpo Forestale dello Stato Federico Capannori ed una rappresentanza della stazione dei Carabinieri e della Polizia Municipale di Bellaria Igea Marina.

Sono stati toccati diversi aspetti chiave legati alla sicurezza del territorio. Se da un lato i rappresentanti dell’amministrazione hanno illustrato le numerose iniziative messe in atto in tema di sicurezza, dall’altro tutte le forze presenti hanno rinnovato e sottolineato la forte attenzione verso la realtà territoriale bellariese e rinnovato quella disponibilità alla collaborazione fondamentale per garantire alla nostra città alti standard di tranquillità e vivibilità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall’incontro è emersa inoltre come cruciale, proprio la sinergia tra le forze in campo, il mondo associativo e singoli cittadini, in un ottica di promozione e di sviluppo di una vera e propria “cultura” della legalità: non a caso, nella giornata di oggi si sono poste le basi per l’organizzazione a Bellaria Igea Marina di nuove iniziative di sensibilizzazione rivolte alle associazioni di categoria, alle classi delle scuole medie ed in particolare ai giovani e agli studenti (oltre che ai genitori e ai docenti), incentrate sul bullismo ma anche sulla lotta all’uso di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento