Rivuole la collana indietro, scoppia la lite in un compro oro

I Carabinieri hanno chiarito che la donna reclamava una collana che, a detta del commerciante, era stata versata alcuni giorni prima e, per questo, quest’ultima non aveva alcun titolo per riaverla indietro

Lite tra il titolare del “Compro oro” di via Dei Miille ed una cliente. Il fatto è successo lunedì pomeriggio. I Carabinieri di Riccione hanno chiarito che la donna reclamava una collana che, a detta del commerciante, era stata versata alcuni giorni prima e, per questo, quest’ultima non aveva alcun titolo per riaverla indietro. E' stato verificato che l'oggetto  era stata venduta ad altro esercizio di Bologna senza alcuna tracciabilità fiscale

Si è richiesto dunque anche l’ausilio della Guardia di Finanza per ulteriori accertamenti. Le indagini sono ancora in corso. Sempre a Riccione i militari sono intervenuti in piazzale Roma nel cuore della nottata tra lunedì e martedì in seguito alla segnalazione di un portiere d'albergo che riferiva della presenza di un monitor che trasmetteva pubblicità ad alto volume disturbando i clienti. Non essendoci un reperibile del comune, i militari hanno chiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco i quali  hanno risolto il tutto staccando le casse acustiche.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento