menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rogo al "Colosseo", i sindacati: "Mai detto 'no' alle telecamere"

I sindacati della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil non ci stanno a fare la parte di chi ha impedito la sicurezza nell'edificio del "Colosseo", l'edificio con uffici amministrativi dell'Ausl di Rimini

I sindacati della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil non ci stanno a fare la parte di chi ha impedito la sicurezza nell'edificio del “Colosseo”, l'edificio con uffici amministrativi dell'Ausl di Rimini. Dicono i sindacati: “Con rammarico  prediamo atto che l'Azienda invece di condannare il gesto, utilizzi l'episodio per mettere in cattiva luce l'operato dei sindacati dichiarando il falso sulle autorizzazioni per l'utilizzo delle telecamere nella sede del Colosseo. In quanto la stessa è stata autorizzata già in luglio ad utilizzare le telecamere con le limitazioni indicate dall'ispettorato del lavoro”.

 

L'incendio all’ufficio concorsi dell’AUSL di Rimini in Via Coriano, dicono i sindacati ha mandato in cenere il lavoro di molti mesi dei lavoratori. Ma sulle telecamere respingono al mittente le accuse: “Anzi, le organizzazioni sindacali hanno più volte sostenuto la necessità di installare telecamere nei parcheggi a difesa dei beni dei lavoratori che hanno subito atti vandalici con danneggiamento delle proprie autovetture”. Quindi “la puerile strumentalizzazione dell’Azienda ha dunque lo scopo di screditare il sindacato nel suo insieme. Di recente, nelle ultime trattative, ci era sembrato che la direzione Aziendale della USL avesse cambiato stile… invece oggi apprendiamo con rammarico che ciò non si è verificato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento