rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Misano Adriatico

Rombano i motori al Misano World Circuit, un premio speciale per Valentino Rossi

Per l'ultima corsa davanti al pubblico di casa il Dottore di Tavullia riceverà un riconoscimento come ‘Icona del Made in Italy nel mondo’, appositamente ideato dal designer Aldo Drudi, per la sua carriera

Si è avviato sotto la pioggia il weekend del Gran Premio Nolan del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna. Oggi prime indicazioni dalla pista per i piloti che domani andranno alla caccia del miglior tempo per la griglia di domenica. Già presenti e riconoscibili i primi tifosi di Valentino Rossi, accorsi per assistere all’ultima apparizione italiana del “Dottore”. Quella che andrà in scena al Misano World Circuit sarà una grande festa per celebrarlo. In occasione della sua ultima corsa in MotoGP davanti al pubblico della Riders’ Land, Valentino Rossi riceverà dalle mani del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Luigi Di Maio, affiancato dal Sottosegretario allo Sport presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri Valentina Vezzali, un premio alla carriera per aver rappresentato l’eccellenza italiana in tanti anni di carriera e in tutto il mondo. Una ‘storia’ fatta di successi, ma anche dell’ineguagliabile capacità di alimentare fierezza in milioni di fans. ‘Vale’ ha generato orgoglio nazionale e a Misano World Circuit ciò gli sarà riconosciuto col premio come ‘Icona del Made in Italy nel mondo’, appositamente ideato dal designer Aldo Drudi.

IL VIDEO - LE FRECCE TRICOLORE SORVOLANO L'AUTODROMO

“Quando mi hanno chiesto di pensare ad un trofeo destinato a Valentino Rossi ho subito pensato ad un materiale e ad una lavorazione che potesse garantire eleganza e una certa grinta Racing – spiega Drudi -. Ho pensato a qualcosa di sofisticato e originale che richiamasse il Made in Italy, il ‘bello e ben fatto italiano’. Ho immaginato una coppa in vetro soffiato di Murano avviando una fantastica collaborazione con Barovier&Toso. Dal 1295 i loro Maestri vetrai hanno fatto scuola, oltre sette secoli di storia per questa firma tutta italiana. Mi è parso subito il connubio giusto. Per questo progetto abbiamo scelto la lavorazione ‘a rostrato’, caratteristica di Barovier&Toso creata per la prima volta negli anni ’30 alla quale aggiungere l’iconografia classica di Valentino Rossi, il 46 e nove rostri smaltati a mano in oro 24 carati, nove come i Mondiali vinti da Vale, il tutto ufficializzato dai colori della bandiera italiana. Una applicazione lineare su un oggetto meraviglioso dal punto di vista della manifattura, preziosissimo nell’aspetto per essere all’altezza di un campione straordinario”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rombano i motori al Misano World Circuit, un premio speciale per Valentino Rossi

RiminiToday è in caricamento