Cronaca

Rotonde sull'Adriatica, la Conferenza dei servizi dà il via libera al progetto definitivo

Il progetto inoltre comprende la realizzazione di altre importanti infrastruttre di collegamento tra Riccione e Misano ed è quindi destinato a modificare e migliorare sensibilimente il carico di traffico

Dopo quasi undici mesi, si è ufficialmente chiusa la Conferenza dei servizi con l’approvazione del progetto definitivo delle opere di completamento sulla viabilità connessa all’ampliamento sull’A14, che in particolare per Rimini prevede la realizzazione di due importanti rotatorie sulla Statale 16, fondamentali per la fluidificazione del traffico dell’intero territorio. Con la firma di chiusura della Conferenza dei servizi è stato quindi approvato il progetto definitivo delle opere e i costi della loro realizzazione, punti fermi che consentono anche di poter avere un quadro abbastanza definito dei tempi che porteranno all’apertura dei cantieri.

Per quanto riguarda il territorio di Rimini, saranno realizzate due rotatorie all’altezza degli incroci con la consolare San Marino (ss72) e con via Coriano (Sp41), andando così ad eliminare gli impianti semaforici attualmente presenti; inoltre si interverrà attraverso la realizzazione di cinque sottopassi (all’altezza di Via della Fiera; Via Covignano; via Coriano; SS72, via Euterpe) e di un percorso ciclopedonale in località Padulli-Covignano, in modo da andare a ricucire le fratture tra la città a mare e a monte della Statale Adriatica.

Il progetto inoltre comprende la realizzazione di altre importanti infrastruttre di collegamento tra Riccione e Misano ed è quindi destinato a modificare e migliorare sensibilimente il carico di traffico che attualmente insiste sulla Statale 16, l’arteria maggiormente utilizzata per attraversare il territorio provinciale da nord a sud. Firmato il progetto definitivo, ora spetta a Società Autostrade consegnare il progetto esecutivo ai Comuni e al Ministero delle Infrastrutture, a cui spetterà dare l’ultima approvazione. Una fase questa che, in virtù delle elaborazioni e degli studi già effettuati nel corso degli ultimi mesi, dovrebbe concludersi in tempi abbastanza stretti. “Finalmente con il via libera del Ministero si potrà procedere alle gare d’appalto delle opere – è il commento dell’Amministrazione Comunale - ultimo atto di un lungo iter, che porterà all’apertura di cantieri molto attesi da tutta la comunità. Non possiamo perdere un secondo più di tempo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rotonde sull'Adriatica, la Conferenza dei servizi dà il via libera al progetto definitivo

RiminiToday è in caricamento