Rubano autoradio, arrestati tre romeni. Uno aveva scippato una donna

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Rimini hanno arrestato tre romeni per furto aggravato continuato per aver rubato delle autoradio all’interno di due auto

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini hanno arrestato tre romeni per furto aggravato continuato per aver rubato delle autoradio all’interno di due auto. Il fatto è avvenuto nel cuore della nottata tra martedì e mercoledì. A chiedere l'intervento del 112 sono stati
due cittadini albanesi, che si sono accorti che ignoti avevano danneggiato il loro furgone in via Don Berardi e avevano portato via l’autoradio.

Dopo aver raccolto le prime informazioni, gli uomini dell'Arma si messi alla ricerca dei malviventi che dalle prime testimonianze hanno constatato che si erano allontanati a bordo di alcune biciclette. Nel frattempo è giunta un'ulteriore richiesta di intervento da parte di un’altra vittima per il medesimo reato, sempre nella stessa via.

Dopo pochi minuti i militari si sono accorti che dal parco, adiacente la via XXIII settembre tre uomini in bicicletta che, visto la presenza dei militari, uno di loro ha tentato di liberarsi di un oggetto nascondendolo immediatamente all’interno di un cespuglio. Prontamente sono stati raggiunti e bloccati. Nel cespuglio è stato rinvenuto anche la seconda autoradio rubata alla donna.

La refurtiva è stata immediatamente restituita agli aventi diritto e per i tre rumeni sono scattate le manette.  Dai primi accertamenti è emerso che pochi giorni prima, uno di quest’ultimi, era stato arrestato per uno scippo ad una donna. Processati per direttissima, sono stati condannati ad 1 anno e 10 mesi, da scontare in carcere esclusivamente per il rumeno recidivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento