rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cronaca Riccione

Rubano i costumi da bagno, i ladri: "Avevamo preso Lsd, non ricordiamo"

I due ladri erano accusati di furto aggravato in concorso per essersi impossessati di due pantaloncini da bagno del valore di 190 euro

Si è svolta lunedì mattina l'udienza di convalida dell’arresto e giudizio per direttissima dei due cittadini stranieri, originari di Cuba e del Perù, che sabato notte erano stati arrestati a Riccione per furto aggravato in concorso per essersi impossessati di due pantaloncini da bagno del valore di 190 euro.

In base alla imputazione rischiavano dai due ai sei anni di reclusione. Difeso dall’avvocato Luigi Delli Paoli il cittadino peruviano ha patteggiato 8 mesi, pena sospesa, avendo il giudice accolto la richiesta della difesa di riqualificare i fatti nella fattispecie meno grave del delitto tentato, in quanto è emerso che i due sudamericani potevano essere fermati prima di allontanarsi dal negozio in cui avevano sottratto la merce.

Entrambi gli imputati hanno raccontato di aver assunto sostanza lsd per poi non ricordare se non a grandi linee quanto accaduto. Medesima pena anche per l’altro imputato di nazionalità cubana. Entrambi sono stati rimessi immediatamente in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano i costumi da bagno, i ladri: "Avevamo preso Lsd, non ricordiamo"

RiminiToday è in caricamento