Venerdì, 12 Luglio 2024
Cronaca

Rubano tonno e moke all'interno di uno stabilimento balneare: arrestati

Durante la notte appena trascorsa, mentre transitava sul lungomare, una pattuglia delle Volanti della Questura di Rimini, è stata attirata da alcuni rumori e movimenti sospetti nei pressi di uno stabilimento balneare.

Durante la notte appena trascorsa, mentre transitava sul lungomare, una pattuglia delle Volanti della Questura di Rimini, è stata attirata da alcuni rumori e movimenti sospetti nei pressi di uno stabilimento balneare. A quel punto gli operatori hanno deciso di intervenire effettuando un sopralluogo nei pressi delle strutture dello stabilimento al fine di verificare che fosse tutto in ordine.

SORPRESI ALL’INTERNO - Nei pressi della struttura, i poliziotti hanno notato a terra un cacciavite ed un coltello da cucina conficcato nella sabbia di fronte ad una porta di ferro che risultava forzata e socchiusa. Poiché dall’interno si sentivano provenire dei rumori, gli operatori  si sono introdotti all’interno della struttura, individuando tre individui, con delle torce e con i volti parzialmente travisati da sciarpe e cappelli. Vistisi sorpresi, i tre malviventi hanno tentato la fuga, ma invano. I tre uomini infatti sono stati immediatamente raggiunti e bloccati in sicurezza dagli uomini in divisa.

RUBAVANO PURE LE SCATOLETTE DI TONNO - Da un primo sommario accertamento è emerso che i tre stavano rovistando all’interno dello stabilimento, al fine di recuperare materiale da poter rubare. Infatti, per terra è stato rinvenuto uno zaino al cui interno i malviventi avevano occultato oggetti trafugati all’interno della struttura, quali cinque racchette da beach-tennis un paio di moke da caffè e delle scatolette di tonno, materiale che il titolare della struttura custodiva dentro un deposito.  Una successiva ricerca ha permesso inoltre di verificare la forzatura della porta di ingresso dell’edificio direzionale di uno stabilimento balneare attiguo, all’interno del quale  è stato riscontrato disordine e diversi beni mancanti. Condotti presso gli uffici della Questura per gli accertamenti, i tre uomini (due moldavi e un ucraino), sono stati quindi arrestati per tentato furto aggravato, reato per il quale i tre uomini sono stati condannati nella mattinata odierna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano tonno e moke all'interno di uno stabilimento balneare: arrestati
RiminiToday è in caricamento