rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Cronaca

Sadegholvaad: "Dopo i turisti italiani anche gli stranieri, ora via al capodanno"

Il sindaco di Rimini analizza la stagione estiva: "Positiva per arrivi e pernottamenti turistici, dopo l'anno orribile 2020, deciso ritorno del turismo giovanile"

Le riprese del mercato estero e di fiere e congressi sono i target che mette nel mirino il sindaco di Rimini Jamil Sadegholvaad già per l'anno prossimo. Commentando i dati Istat di fine estate sul turismo, il primo cittadino fa un bilancio di "una stagione estiva sicuramente molto positiva per arrivi e pernottamenti turistici, dopo l'anno orribile 2020". Dunque, "i numeri ufficiali confermano che ci siamo lasciati alle spalle un incoraggiante settembre e un'ottima estate". Da giugno a settembre, entra più nel dettaglio, sono stati recuperati "quasi 1,2 milioni di pernottamenti alberghieri, uno scenario perfino insperato. Siamo tornati capitale della vacanza degli italiani, con un evidente, deciso ritorno al turismo giovanile". Dati alla mano, prosegue Sadegholvaad, i numeri di questa stagione sono "molto superiori" a quelli del 2020, con aumento di arrivi e presenze da gennaio a settembre rispettivamente del 24,2% e del 29,2%. "Un risultato ottimo, anche se per tornare ai livelli boom del 2019 bisognerà aspettare il 2022. Covid permettendo", incrocia le dita il sindaco. La stagione, prosegue, è partita prima dell'anno scorso fino a raggiungere "ottimi riempimenti" a luglio e "il tutto esaurito" ad agosto, con traino per settembre dalle fiere. Il tutto con "il sostanziale azzeramento della componente estera" che, assieme allo stop alle fiere, ha colpito in particolare proprio Rimini. Nel 2019 gli arrivi stranieri furono 349.218, quest'anno 190.565, oltre l'80% in meno. I pernottamenti sono passati da oltre 1,7 milioni a poco più di 900.000, giù del 92%.

Fa ben sperare, però, il ritorno di tedeschi e svizzeri. Merito anche, continua nella sua analisi il sindaco, del "lavoro del tessuto locale" e di quello dell'amministrazione. "Riprendono fiere e congressi e a breve presenteremo il Capodanno più lungo del mondo, che tornerà a essere un evento turistico a tutti gli effetti", con oltre 350 alberghi aperti. "Come Comune- conclude- andremo avanti sia nell'opera di rigenerazione urbana sia in quella di promozione nazionale e internazionale, assieme alle destinazioni e Apt Emilia-Romagna".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sadegholvaad: "Dopo i turisti italiani anche gli stranieri, ora via al capodanno"

RiminiToday è in caricamento