Sagra Musicale Malatestiana: cartellone di eventi o manifesto funebre?

Impazza sui social network la contestazione sulla grafica dell'evento che ricorda, in maniera particolare, un macabro appuntamento per chi non c'è più

Ilarità, sconcerto e, nei casi più estremi, un toccamento nelle parti intime. Impazza sui social network riminesi la polemica sulla veste grafica scelta per pubblicizzare il cartellone degli eventi per la 65esima edizione della Sagra Musicale Malatestiana  che, dal 5 agosto 2014, aprirà ancora una volta le sue porte alla musica ospitando grandi orchestre sinfoniche, direttori e solisti di spicco internazionale, oltre a progetti originali dove la musica si intreccia con altre arti. I manifesti, apparsi in questi giorni in tutta la città, ricordano ben altre affissioni.

La grafica scelta dagli organizzatori, infatti, sembrerebbe essere molto più appropriata per delle ricorrenze più funeree che per ricordare l'arrivo di prestigiose orchestre come la Russian National Orchestra, la Gustav Mahler Jugendorchester, la London Philharmonic Orchestra, l’Orchestre National de France e la Rundfunk-Sinfonieorchester Berlin si avvicenderanno assieme a direttori del rango di Christoph Eschenbach, Daniele Gatti, Vladimir Jurowski, Marek Janowski e solisti del calibro di Mikhail Pletnev Truls  Mork, Anna Vinnitskaya.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento