rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

I saldi partono con il piede giusto. I commercianti: "Lo scontrino medio si è attestato a 92,27 euro"

Il punto di Confesercenti: il 32% degli intervistati ha registrato un incremento rispetto allo stesso periodo del 2022 e un 41% ha visto le vendite posizionarsi sullo stesso livello

Partenza positiva per i saldi invernali a Rimini, che spinti anche dal weekend lungo dell'Epifania hanno registrato un buon andamento delle vendite soprattutto nei negozi di abbigliamento e accessori moda. Secondo un'indagine di Confesercenti regionale, il 60% degli esercenti si dichiara soddisfatto: in particolare il 32% degli intervistati ha registrato un incremento rispetto allo stesso periodo del 2022 e un 41% ha visto le vendite posizionarsi sullo stesso livello. Un terzo di chi ha registrato un incremento lo ha visto aumentare di oltre il 20%. Lo scontrino medio si è attestato a 92,27 euro, per il 28% degli intervistati di valore superiore a quello dello scorso anni e per il 41% più o meno dello stesso importo.

I saldi invernali, che proseguiranno fino al 5 marzo, rappresentano circa il 20% del fatturato complessivo per il comparto del commercio. “Il positivo avvio dei saldi ha confermato che il consumatore gradisce il contatto col negozio fisico – commenta Fabrizio Vagnini, presidente Confesercenti provinciale Rimini - e l'importanza del ruolo che può svolgere personale qualificato nell’orientare le scelte con competenza e professionalità. Anche la serietà delle proposte è un elemento di garanzia importante e nei nostri negozi c'è ancora un ampio assortimento di prodotti a disposizione della clientela. La speranza è che dopo questo primo weekend ne seguano altri che permettano alle imprese del settore di risollevarsi, almeno parzialmente, dalle difficoltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I saldi partono con il piede giusto. I commercianti: "Lo scontrino medio si è attestato a 92,27 euro"

RiminiToday è in caricamento