Troppe perdite, Saludecio rinuncia all'"800 Festival": "Risorse per scuole e servizi"

"Una scelta sofferta, ma di grande responsabilità, comunicata lunedì sera nel corso di una riunione con le associazioni indetta dopo la seduta del Consiglio comunale", si evidenzia in una nota del Comune

"800 Festival", la manifestazione che tradizionalmente si svolge in estate a Saludecio, si concede un anno sabbadico.  L'Amministrazione comunale, sulla base di un'attenta analisi del bilancio, delle esigenze organizzative e confermando le priorità indicate nel programma di mandato del sindaco Dilvo Polidori, ha deciso di sospendere per l'anno in corso la manifestazione.

"Una scelta sofferta, ma di grande responsabilità, comunicata lunedì sera nel corso di una riunione con le associazioni indetta dopo la seduta del Consiglio comunale - si evidenzia in una nota del Comune -. “800 Festival”, dopo gli ultimi anni in cui ha perso il suo lustro, nella visione dell'Amministrazione comunale deve tornare ad essere una manifestazione culturale di altissimo tenore e importanza, all'altezza del successo e della qualità raggiunti in un periodo come gli anni '90. Va perciò organizzata con grande attenzione, risorse idonee e per tempo adeguato. Condizioni che questa neoeletta Amministrazione non ha purtroppo ritrovato all'indomani del proprio insediamento".

"Nel corso degli anni il Comune di Saludecio ha subito mediamente perdite di 55mila euro per l'organizzazione della manifestazione, con punte di 90mila - continua la nota del Comune -. In questa situazione, il tempo rimasto per mettere in piedi l'edizione 2014 sarebbe tra l'altro a malapena di due mesi, non essendo stata avviata alcuna iniziativa da parte dell'amministrazione precedente. La filosofia di questa Amministrazione vuole fare la differenza. Di fronte alle necessità dei cittadini, il Comune di Saludecio non può più permettersi di farsi carico dei rischi e delle perdite di 800 Festival".

Il bilancio deve destinare risorse in primo luogo al sociale, alla scuola, al welfare, ai servizi - conclude l'amministrazione -. Quest'anno, dunque, la responsabilità ci ha portato a sospendere la manifestazione e a programmare una serie di eventi estivi turistico-culturali che assicurino attrattività e promozione per Saludecio e per il suo territorio. L'obiettivo e l'impegno restano comunque far rinascere 800 Festival, con l'importanza, le risorse e il rilievo che merita, in collaborazione con le associazioni locali e senza gravare totalmente sul bilancio e sui cittadini.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento