menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un gattino (foto d'archivio)

Un gattino (foto d'archivio)

Salva un gattino e ringrazia la catena di solidarietà del quartiere: "I romagnoli sono fantastici"

Una signora ha sentito il miagolio disperato di un micetto rimasto intrappolato

Un gattino imprigionato e terrorizzato, tanto da catturare l'attenzione con i suoi miagolii. A sentire i lamenti della bestiola è stata una signora della provincia di Como che si trovava giovedì scorso a Rimini per motivi di lavoro. Alla sera la signora Serena si era diretta nella zona del Borgo San Giuliano per trovare del cibo d'asporto, quando camminando insieme a una amica ha sentito il miagolio del gatto, sempre più forte. "Ho iniziato a chiamarlo per capire dove si trovasse e il micetto ha continuato a miagolare sempre più forte, un lamento disperato, chiedeva aiuto - racconta Serena - In pochi secondi abbiamo capito che si trovava in uno scantinato di una casa. Ho fermato subito un signore con un bambino che uscivano da un appartamento lì vicino. Insieme abbiamo avuto conferma che l'abitazione dove era rimasto intrappolato il gatto era di un dottore, ma purtroppo il medico non abita sempre lì".

Il gattino in qualche modo era caduto dentro a quello scantinato da una finestrella all'altezza della strada e non riusciva più a uscire. "Insieme al signore abbiamo provato con una corda con dei nodi da poter calar per far arrampicare il gatto che continuava a piangere disperato - continua Serena - anche la moglie è accorsa, c'è stato un tam tam in chat per cercare il numero del proprietario del cavedio, e pure del proprietario dell'auto parcheggiata li vicina al muro che non ci permetteva di aver spazio per aiutare la bestiola. Sono accorsi in nostro aiuto altri vicini, hanno spostato l'auto parcheggiata davanti alla finestrella. Eravamo tutti con la mascherina e distanziati per rispettare le norme anticontagio. Abbiamo poi provato pure a calare un lenzuolo, ma il gatto non si arrampicava, non sapevamo se per paura o debolezza o se avesse qualcosa di rotto". 

Tutti non si sono arresi e nel frattempo hanno chiamato i pompieri e trovato il numero del proprietario di casa, che a sua volta ha mandato un amico con le chiavi per aprire l'abitazione. "Nel frattempo sono arrivati i vigili del fuoco, sono entrati con le chiavi e hanno estratto il gatto sano e salvo, solo molto impaurito e affamato a prima vista. Abbiamo poi scoperto che è un gatto di un signore del quartiere. Questa esperienza mi ha colpito molto, ringrazio tutte le persone che hanno aiutato me e la mia amica per salvare il micio. Sono stati tutti gentilissimi, anche il centralinista dei vigili del fuoco che mi ha ascoltata con pazienza e ha mandato subito i pompieri sul posto. Inoltre i vigili del fuoco hanno anche bloccato quella finestrella e il proprietario il giorno seguente avrebbe mandato un operaio a sistemare l'accesso così che non ci caschi un altro gatto. Posso testimoniare una vera rete di solidarietà, tutti possiamo fare la nostra parte, anche solo salvando un micetto. I romagnoli ancora una volta hanno dimostrato la loro generosità e disponbilità. Il borog San Giuliano è fantastico non solo per la bellezza estetica del quartiera, ma soprattutto per le persone che ci abitano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

Giardino

Bonus Verde 2021: nuovo look al giardino spendendo poco

Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

  • Alimentazione

    Dimagrire con la dieta del riso rosso

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento