Mare mosso e salvataggi: "Scongiurate 'giornate nere'. Bandiere rosse spesso ignorate"

"Prima di entrare in acqua, specialmente durante le giornate di maretta, si consiglia sempre di valutare attentamente le proprie capacità natatorie e chiedere preventivamente informazioni e suggerimenti al marinaio di salvataggio", viene evidenziato

Sono diversi gli interventi messi in atto dal personale dall'Associazione Marinai di Salvataggio della Provincia di Rimini. In particolare martedì 28 giugno, lunedì e giovedì scorso, in giornate condizionate da mare mosso e forte vento, "solo la metodica opera di prevenzione ed i provvidenziali interventi messi in atto dai nostri Marinai di Salvataggio hanno potuto scongiurare un bilancio da "giornate nere"", viene evidenziato.

"La sistematica sottovalutazione dei pericoli del nostro mare che, quando agitato genera un moto ondoso che provoca forti correnti di risacca in uscita (in dialetto 'gardoni'), purtroppo si somma inevitabilmente alla negligenza dei bagnanti che incoscientemente si avventurano nel mare - viene rimarcato -. Con rammarico constatiamo sempre più spesso che sia la bandiera rossa che i fischi di avvertimento dei Salvataggi vengono sistematicamente ignorati mentre le onde del mare vengono affrontate con incredibile leggerezza e senz'alcuna coscienza del reale pericolo che rappresentano".

"Prima di entrare in acqua, specialmente durante le giornate di maretta, si consiglia sempre di valutare attentamente le proprie capacità natatorie e chiedere preventivamente informazioni e suggerimenti al marinaio di salvataggio - viene sottolineato -. Inoltre, da sempre più parti lungo la costa, i colleghi continuano a denunciare la costante presenza di bambini soli in mare, con genitori e responsabili spesso colpevoli di non provvedere alla loro necessaria sorveglianza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Concludono dall'Associazione: "Il mare raramente perdona le incaute leggerezze di chi lo affronta "a cuor leggero": il doveroso rispetto che gli si deve tributare e l'attenzione alle indicazioni fornite dai Salvataggi sono la base per evitare tragici incidenti. Le onde non sono un'occasione di divertimento bensì un inequivocabile segnale di pericolo. Come sempre, poniamo la nostra professionalità e la nostra passione a garanzia della vostra sicurezza".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento