Il consigliere comunale denuncia: "Problemi di amianto allo stadio comunale"

Il sindaco Daniele Morelli: "Rispettati tutti i protocolli previsti dall’Ausl in merito al controllo della dispersione della sostanza e non risulta esserci alcun pericolo per la salute dei marignanesi"

L’Osservatorio Nazionale Amianto ha ricevuto, nei giorni scorsi, una segnalazione da parte del Consigliere Comunale di San Giovanni in Marignano, Gilberto Pedini, circa la situazione in cui versa, ormai da diversi anni, lo Stadio Comunale del paese. Una copertura di eternit vecchia di decenni che ricopre le tribune dello Stadio. Tutti in paese sanno ma ad oggi, nulla risulta ancora stato fatto. Fatto sta che l’amianto, anche in bassissime dosi, può essere pericoloso per la salute umana. L’ONA già da tempo si sta interessando alla problematica amianto in Emilia Romagna. "La situazione amianto in Emilia Romagna è molto preoccupante - dichiara Gilberto Pedini, Consigliere Comunale di S. Giovanni in Marignano. -  Nessuno parla del rischio ambientale e per la salute anche del nostro paese, San Giovanni in Marignano, in provincia di Rimini. Sono seriamente preoccupato per la presenza di amianto, più volte segnalata, che ricopre la tettoia, oltre 350 mq, dello Stadio Comunale di S. Giovanni in Marignano, che può arrivare ad ospitare diverse centinaia di persone, frequentato quotidianamente da adulti e ragazzi che vengono qui ad allenarsi. La vicenda è arrivata a gennaio 2017 in Consiglio Comunale dove, in risposta ad una nostra interrogazione, ci è stata fornita una “autocertificazione”: in pratica la regione Emilia Romagna consente ad un qualunque tecnico comunale senza competenze specifiche in tema ambientale di eseguire un sopralluogo e di fornire una valutazione del rischio. Il documento non è mai stato reso pubblico. Non risultano campionature o interventi dell' Ausl locale per valutare rilasci di polveri. Quindi il pericolo c’è oppure no? È normale che una struttura pubblica goda di una legislazione ad hoc per rimandare per anni un controllo serio?"

"Su questo fronte l’amministrazione è assolutamente tranquilla - ha commentato il sindaco di San Giovanni in Marignano, Daniele Morelli. - Infatti sono stati rispettati tutti i protocolli previsti dall’Ausl in merito al controllo della dispersione di amianto e non risulta esserci alcun pericolo per la salute dei marignanesi. La stessa Ausl ha provveduto a compiere verifiche sul posto e sull’operato del Comune, giungendo alle nostre stesse conclusioni. Ciò detto, la rimozione della copertura è per noi una priorità. Il progetto esecutivo è già stato approvato: siamo in attesa di poter accedere ai fondi promessi dal Ministero per questo genere di interventi. Inoltre i nostri uffici stanno verificando se esistono le condizioni per poter accendere a un contributo regionale per impianti sportivi. Dispiace che per un pugno di voti qualcuno diffonda e continua diffondere notizie non vere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento