Tra la vegetazione spunta un cadavere in avanzato stato di putrefazione

A far scoprire i poveri resti il fetore che ha attirato alcuni passanti, i carabinieri al lavoro per identificare il corpo

Foto archivio

Macabro ritrovamento, nel pomeriggio di venerdì, nella vegetazione di Montalbano di San Giovanni in Marignano. Verso le 16 alcuni passanti, attirati da un fetore nauseabondo, hanno scoperto un cadavere in avanzato stato di putrefazione e hanno dato l'allarme ai carabinieri. I militari, accorsi sul posto, hanno individuato i poveri resti che, secondo quanto emerso, si trovavano nella vegetazione già da qualche mese. Del ritrovamento è stato informato il magistrato di turno e, una prima ricognizione cadaverica, non ha permesso di accertare nè il sesso del corpo ne le cause della morte e, per avere una identificazione, sarà necessario attendere l'autopsia. Al momento, gli inquirenti dell'Arma stanno spulciando l'elenco delle persone scomparse per tentare di dare un nome ai poveri resti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento